Le nostre paure: Disoccupazione, terrorismo, corruzione

750

L’ottavo Rapporto realizzato da Demos Osservatorio di Pavia per la Fondazione Unipolis, Demos&Pi, “La sicurezza e l’insicurezza sociale in Italia e in Europa – Significati, immagine e realtà” traccia una fotografia delle ansie e delle preoccupazioni della gente.Vero è che abbiamo paura del terrorismo e del disfacimento della politica, ma nei sei Paesi Europei considerati, quasi una persona su due mette in cima alla lista delle priorità un tema di natura economica ed è soprattutto il tema della mancanza di lavoro a determinare il primato delle questioni , in questi contesti: nello specifico, la disoccupazione è messa al primo posto, nell’ideale agenda di governo suggerita dai cittadini, dal 44% degli italiani e dal 43% degli spagnoli.Al secondo posto c’è l’instabilità politica, attenuata con l’entrata in scena di Matteo Renzi, la percezione di un quadro politico cronicamente precario spaventa ancora gli italiani, preoccupati anche per il futuro dei propri figli o dai danni causati  all’ ambiente. Ma è la crisi a preoccupare maggiormente. “Non c’è per ora alcuna traccia di ripresa economica ,il numero di famiglie toccate dalla crisi, dal punto di vista del lavoro, è grosso modo sugli stessi, elevati, livelli rilevati nel 2014: il 43 per cento degli interpellati ha, tra i propri familiari, almeno una persona che ha cercato lavoro senza trovarlo; il 24 per cento ha qualcuno che, nell’ultimo anno, è stato messo in cassa integrazione, in mobilità o è stato ridotto l’orario di lavoro ed  il 28 per cento ha, in famiglia, almeno una persona che ha perso il lavoro”.I due paesi dell’Europa meridionale condividono anche l’attenzione dedicata all’inefficienza e alla corruzione della politica. Il 23% degli italiani e il 28% degli spagnoli, infatti, individua in questa voce la questione di prioritario rilievo nazionale.Cresce anche la percezione degli immigrati come pericolo (per 1 italiano su 3), ma cala sensibilmente l’indice di insicurezza assoluta.ll terrorismo spaventa Francia e Germania. Forse perchè parte della ricerca fa riferimento a dati raccolti a ridosso degli attentati di Parigi, quello del terrorismo resta un tema ben delimitato.E tuttavia, in Francia non supera la preoccupazione per la disoccupazione evidenziata dal 32 per cento degli intervistati come primo problema da risolvere. “
Alfredo Magnifico

Commenti Facebook