Sito Acqua Sulfurea/ il M5S Isernia interroga il sindaco

140

A seguito delle notizie dei mesi scorsi, che annunciavano l’ennesimo finanziamento per il completamento dei lavori di ristrutturazione del sito dell’Acqua Sulfurea, il MoVimento 5 Stelle Isernia ha depositato nei giorni scorsi, una interrogazione al Sindaco Giacomo D’Apollonio e all’Assessore competente, per chiarire alcuni aspetti della questio

In effetti, nonostante il susseguirsi di lavori di ristrutturazione che hanno interessato, oramai da decenni, il sito in oggetto, a tutt’oggi l’area e la struttura immobiliare di proprietà del Comune di Isernia e dunque di tutti i Cittadini, non è ancora fruibile.

Tali lavori, eseguiti nel corso degli anni, hanno rappresentato costi a carico della collettività per centinaia di migliaia di euro, senza che l’Amministrazione Comunale producesse una rendicontazione puntuale ed esaustiva delle opere compiute ed incompiute.

Anzi, nonostante le promesse di tutte le precedenti Amministrazioni circa un rapido completamento dei lavori di ristrutturazione, a tutt’oggi il sito e l’intera struttura versano in uno stato di totale abbandono.

Pertanto, in considerazione dell’ennesimo finanziamento ottenuto per l’area in questione (dunque ancora quattrini a carico della collettività), il MoVimento 5 Stelle Isernia ha inteso chiedere una serie di informazioni:

– quali sono stati i finanziamenti e a quanto ammonta ogni loro singolo importo, ricevuti dal Comune di Isernia negli ultimi quindici anni e destinati a lavori di ristrutturazione, ovvero riqualificazione, restauro o ripristino del sito e della struttura pubblica denominata “acqua Sulfurea”;

– quali opere sono state realizzate con tali finanziamenti;

– per quale motivo, nonostante le ingenti somme spese per i già menzionati lavori, a tutt’oggi, il sito non è fruibile dai Cittadini;

– qual è l’ammontare dell’ultimo finanziamento concesso per la esecuzione degli ennesimi lavori di ristrutturazione del sito e della struttura in oggetto;

– quali sono le tempistiche riferite alle varie fasi della procedura:

a)    predisposizione del bando;

b)    affidamento dei lavori;

c)    conclusione degli stessi.

– se è vero che, al momento, la captazione dell’acqua sulfurea proveniente dalla falda è interrotta e se sarà possibile ripristinare l’adduzione della stessa alla condotta di uscita;

– quale sarà la destinazione d’uso che intenderà assegnare il Sindaco e la giunta a tale sito, una volta completati i lavori di cui trattasi

Commenti Facebook