Isernia: Notte di controlli sull’uso di alcool e stupefacenti

108

Nel fine settimana, la Sezione Polizia Stradale, con la collaborazione di personale medico e paramedico dell’Ufficio Sanitario della Questura, ha effettuato al centro di Isernia un servizio di controllo mirato alla repressione del preoccupante fenomeno della guida sotto l’effetto di alcool e stupefacenti.

Ben quattro le pattuglie messe in campo dalla Polizia Stradale, di cui una a bordo di auto civetta, coordinate direttamente sul campo dal Dirigente della Sezione di Isernia, che hanno messo in atto vari posti di controllo in aree limitrofe al centro storico. Il dispositivo si è avvalso di un camper specificamente attrezzato per il controllo delle condizioni psicofisiche dei conducenti dove il personale sanitario della Questura poteva effettuare nel pieno rispetto della privacy i controlli sull’uso di stupefacenti.

Alla fine del servizio sono stati controllati circa 30 conducenti, 4 dei quali sono risultati positivi ai controlli con l’etilometro per alterazione psicofisica da uso di alcool. In totale sono state ritirate tre patenti e denunciate due persone all’Autorità Giudiziaria per guida in stato di ebbrezza, decurtati 54 punti, e contestate numerose violazioni al c.d.s. di altra natura.

Una delle persone risultate positive all’etilometro era un minore di 16 anni, alla guida di una mini car, che è stato immediatamente affidato al padre, chiamato ad intervenire sul posto e ad assistere alla verbalizzazione. Si ricorda che per i minori, i neo patentati ed i conducenti professionali, vige il divieto assoluto di guidare dopo aver assunto alcool, senza alcuna tolleranza, mentre per gli altri conducenti la soglia di punibilità amministrativa è 0,50 g/l di alcool nel sangue ed è previsto il ritiro immediato della patente per la sospensione. Oltre il limite di 0,80 g/l la violazione ha poi carattere penale, fermo restando il ritiro della patente di guida.

Un ultimo dato molto importante: in totale sono state circa 80 le persone identificate e controllate alle banche dati delle Forze di Polizia. Una vera e propria operazione di controllo del territorio nel cuore della movida isernina per garantire la sicurezza dei cittadini sulla strada.

Commenti Facebook