Isernia, non morirà! Izzo: colloquio di primavera con i cittadini che ancora non sono morti

698

E’ giunto il momento per parlare al popolo pentro con chiarezza, durezza e lealtà! Il tragico momento che sta vivendo Isernia e l’intera sua provincia non lascia spazio a promesse da marinaio, a chiacchiere da marciapiede, ad inciuci politici, a menzogne vecchie e nuove, a ricatti da lavoro che non c’è, a paladini dell’ultima ora, ad arrampicatori di vette di sabbia! Gli uomini e le donne di questa gloriosa terra, hanno bisogno di conoscere i motivi che ci hanno traghettato in questa triste ed evidente realtà e di capire come questa può essere rimessa in piedi con un duro e serio lavoro di ricostruzione basato su peculiarità che certamente non mancano nel nostro humus. Per fare ciò, prima però bisogna analizzare i motivi che hanno portato Isernia a soccombere, senza i quali nessuna ripresa potrà essere possibile, perché solo attraverso lo studio della storia e dei fatti ci si può incamminare su basi che non ci porteranno a commettere ancora e sempre gli stessi errori. E quando dico colloquio, dico colloquio, la parola non sarà negata a nessuno ed io, ancora una volta, sarò fiero di essere paladino di democrazia, di giustizia e di questa amata e martoriata terra!
Sabato 23 Aprile 2016 alle ore 18.30, in piazza della Repubblica (piazza stazione) di Isernia, colloquio di primavera con i cittadini che ancora non sono morti! Ci diremo tutto, ma veramente tutto! con EMILIO IZZO

Commenti Facebook