CSA: Proclamazione sciopero per il personale di Polizia Municipale di Isernia

811

Il Sindacato CSA REGIONI AUTONOMIE LOCALI
Premesso che
Il Comune di Isernia ha preteso e continua a pretendere dal personale che opera nel settore Polizia Municipale attività lavorativa extra, che in base alle norme contrattuali vigenti deve essere pagata; Il Comune, in palese violazione di tutte le norme contrattuali non paga sin dal 01.01.2013;
Inoltre non ha fornito e non fornisce al personale la divisa al completo e ciò in violazione della legge della Regione Molise n. 12/90 e del Regolamento dello stesso Comune di Isernia;
Il Comune di Isernia è un Ente con Dirigenti, però, da anni non ha preposto alla guida del Settore Polizia Municipale il Dirigente competente, determinando così una struttura acefala, con evidenti penalizzazioni per i lavoratori;
con Delibera n. 81 del 08.07.2014 il Comune ha adottato il nuovo organigramma, però, ancora una volta ed in palese violazione di legge, non ha previsto per il personale dell’area di vigilanza la figura dirigenziale.
CONSIDERATO  altresì che il Comune è stato più volte diffidato, sono stati attivati stati di agitazione, si sono svolte numerose assemblee, a fronte delle quali sono state fatte promesse dai vari Amministratori ma, fino ad oggi, tutte cadute tutte nel vuoto, perché il personale non viene pagato, non gli vengono fornite le divise, non viene dato il riassetto conforme a legge alla struttura ed il personale continua ad essere penalizzato.
TENUTO CONTO che le predette anomalie/irregolarità/illegittimità/omissioni penalizzano i lavoratori, sia sul piano economico che su quello funzionale, organizzativo e giuridico,
PROCLAMA
lo sciopero del personale che opera nel settore Polizia Municipale del Comune di Isernia, per la giornata del 28.06.2015 e per l’intera giornata.
Qualora vi fossero limiti a detto sciopero stabiliti dalle vigenti norme contrattuali in materia di garanzia dei servizi minimi essenziali il Comune in indirizzo è pregato di comunicarlo tempestivamente per gli eventuali adempimenti conseguenti e per assicurare detti servizi.

Il Coordinatore Provinciale/Regionale del CSA
 Feliciantonio Di Schiavi

Commenti Facebook