Bivio di località Taverna a Cantalupo nel Sannio: segnaletica da rivedere

1061

In un un passato non troppo remoto (più o meno dieci anni fa), il nostro giornale si è occupato della segnaletica che dal bivio di Taverna di Cantalupo porta a Bojano e nella provincia pentra. Secondo la segnaletica tracciata in illo tempore forse da ingegneri alle primissime armi, per andare alla stazione ferroviaria dove ci sono abitazioni ed attività commerciali, rispettando il codice della strada bisogna arrivare alla rotonda del bivio di Bojano e, dopo circa cinque chilometri si raggiungono le abitazioni e le attività commerciali. Al dunque dieci chilometri in più, inutili e dispendiosi per gli automobilisti, considerando che benzina e gasolio costano…poco. Non parliamo, poi, del bivio di località Taverna. Il povero automobilista che da Roccamandolfi o da Cantalupo deve guadagnare la statale 17 per raggiungere Isenia, non sa che pesci prendere per colpa di uno stop che con i suoi 70-80 cm. d’altezza  impedisce di vedere il traffico proveniente da Isernia e Campobasso. Probabilmente per la posa in opera della segnaletica verticale i responsabile della stessa avranno usato un periscopio.       D.T. 

Commenti Facebook