Cooperazione fiscale tra Italia e Baviera. A Roma la presentazione del progetto sulle verifiche congiunte

839

Un gruppo di lavoro per rafforzare la cooperazione fiscale sull’asse Italia-Baviera.  Agenzia delle Entrate e Amministrazione finanziaria bavarese hanno presentato oggi i  risultati della fase pilota di verifiche congiunte, avviate in Veneto nel 2013, e il nuovo  team creato per estendere i controlli in Lombardia e nella provincia di Bolzano.

Italia e Baviera a confronto – All’incontro, organizzato a Roma presso la sede centrale  dell’Agenzia delle Entrate e coordinato da Maria Paola Mastroeni -responsabile Settore Internazionale dell’Agenzia – hanno partecipato le delegazioni dei due Paesi guidate da  Eckehard Schmidt, Responsabile del Dipartimento Fiscale bavarese, e da Emiliana  Bandettini, Direttore Centrale aggiunto Accertamento. Tra i relatori anche Thomas  Eisgruber, responsabile Divisione del diritto tributario internazionale e controlli, e Ernst  Czakert a capo della Divisione scambio di informazioni e cooperazione con le autorità  fiscali del Ministero delle Finanze federale a Berlino. Presenti, per valutare il progetto  dal punto di vista accademico, anche i professori Adriano Di Pietro e Giangiacomo  D’Angelo dell’ Università di Bologna e Ekkehart Reimer dell’ Università di  Heidelberg. Le due Amministrazioni finanziarie si sono confrontate sui risultati delle  attività di verifica finora svolte e sullo sviluppo degli aspetti connessi all’estensione dei  controlli congiunti.

Un gruppo di lavoro ad hoc – Il progetto nasce dall’intesa siglata tra la Direzione  regionale del Veneto e lo Stato libero di Baviera, con il coordinamento della Direzione  Centrale Accertamento dell’Agenzia delle Entrate, per svolgere controlli congiunti su  contribuenti italiani e tedeschi che intrattengono rapporti di natura transfrontaliera tra i  due Stati, in particolare nella regione Veneto.  L’attività di verifica è stata estesa quest’anno anche alle società con sede principale o  secondaria italiana nella competenza territoriale della Direzione regionale della  Lombardia e della Direzione provinciale di Bolzano. E’ stato quindi istituito un nuovo  gruppo di lavoro dell’Agenzia delle Entrate, di cui fanno parte un referente di ciascuna regione coinvolta e alcuni funzionari della Direzione Centrale Accertamento esperti di  verifiche congiunte.

Commenti Facebook