Cancellieri, Edward Luttwak e l’Italia da terzo mondo

742

Edward-Luttwak-300x176Facciamo una premessa, doverosa. Edward Luttwak non rientra tra coloro che vorremmo citare. Politologo e ideologo americano, anzi più americano degli americani, reazionario e difensore dei poteri forti e costituiti (specie quelli della grande finanza a stelleestrisce), militarista e cinicamente sostenitore della guerra come prosecuzione della politica, non è davvero il massimo o l’esempio che ci può motivare. Ma al personaggio, comunque influente anche al di là dei ristretti confini italioti (recentemente è stato ospite in una trasmissione di Al Jazeera) non si può non riconoscere acutezza, intelligenza spregiudicata, competenza e grandi capacità di comunicare. In modo semplice, diretto, all’americana insomma. E l’amico amerikano ha detto quello che sulla vicenda Cancellieri tutti pensano, inclusa questa testata. Cioè che alcune cose succedono solo in Italia.

http://www.negozioperleimprese.it/2013/11/06/cancellieri-edward-luttwak-e-litalia-da-terzo-mondo/

Commenti Facebook