Acconciatura ed estetica: rinnovato il contratto collettivo di Lavoro per oltre 200mila addetti del settore

968

Rinnovato il contratto collettivo di Lavoro per gli oltre  200mila  addetti del settore acconciatura ed estetica, tricologia non curativa, tatuaggio e piercing per i quali i sindacati di categoria Fisascat Cisl, Filcams Cgil, Uiltucs Uil e le associazioni datoriali dell’artigianato hanno siglato, a 22 mesi dalla scadenza, il rinnovo del contratto nazionale.L’accordo stabilisce un aumento economico a regime di 60€ con il riconoscimento di 120€ a titolo di una tantum.Introduce, inoltre, innovazioni rispetto alle regole del mercato del lavoro recependo il Decreto Poletti e stabilisce nuovi ambiti di intervento assegnati alla contrattazione di secondo livello.
Continua su: Negozioperleimprese.it

Commenti Facebook