Piano Sociale di Zona Riccia-Bojano, corso di consulenza e formazione per care givers e Assistenti familiari

577

fanellipdIl Piano Sociale di Zona Riccia-Bojano prosegue la sua utile e costante attività per il territorio molisano. E per questo inizio del 2014 ha organizzato un corso di consulenza e formazione per care givers e Assistenti familiari. Rientra nell’ambito del progetto ‘Home care premium’, un’iniziativa dell’Inps finalizzata al finanziamento di progetti innovativi e sperimentali di Assistenza Domiciliare, attraverso prestazioni/interventi economici e di servizio, di natura socio assistenziale. Va specificato che i care givers sono tutti quei figli, coniugi, genitori che assistono un familiare con disabilità grave o gravissima, o un anziano malato. A volte, del resto, sono costretti a licenziarsi per dedicarsi ai loro cari, giorno e notte.

Si sottolinea che l’erogazione del contributo è condizionata al fatto che: nel caso in cui gli interventi socio-assistenziali siano svolti da familiari (conviventi e non), l’Ente aderente fornirà adeguati strumenti di consulenza e formazione ai care givers con l’organizzazione di incontri ‘on the job’, per un numero complessivo pari a 12 ore.
Così l’Ambito Territoriale Sociale di Riccia-Bojano ha rilevato l’opportunità di attivare un corso dedicato all’informazione, formazione e accompagnamento dei care givers e degli assistenti familiari.
Va altresì specificato che nel caso dei familiari in possesso di adeguata formazione professionale (familiari OSS, OSA, infermieri, medici, ecc.) potranno non svolgere le 12 ore di consulenza e formazione, nella parte relativa alle competenze di intervento.
Sono quattro le date del corso, con orario dalle ore 15 alle 18: il 16 gennaio; il 23 gennaio, il 30 gennaio; il 7 febbraio.
Si effettueranno 4 moduli di lezione, ognuno della durata di 3 ore, per un totale di 12 ore di corso.
Il modulo n.1 riguarda “L’assistente familiare ed elementi di etica”: nello specifico, sarà focalizzato sulla figura dell’assistente familiare e su elementi di etica dei servizi alla persona.
Il modulo n.2 riguarda “Elementi di accadimento della persona”, ovvero elementi di igiene personale e elementi di igiene degli alimenti.
Il modulo n.3 invece focalizza la sua attività didattica su “Elementi di accudimento della persona  e sicurezza e prevenzione negli ambienti domestici”.  
Il modulo n.4 infine è legato ad “Aspetti relazionali e la sfera personale”, ed è incentrato sulla sociologia della famiglia.
Le sedi sono due: la Sala Consiliare del Comune di Riccia, e la Sala Universitaria di ‘Palazzo Colagrosso’ a Bojano.
Per maggiori informazioni, è possibile contattare l’Assistente Sociale presso lo Sportello per la Cittadinanza sociale ubicato nei Comuni ricadenti nell’Ambito Territoriale Sociale di Riccia-Bojano nel giorno e nell’ora di ricevimento.

Commenti Facebook