Nel nome di Padre Giuseppe Tedeschi, papa Francesco accoglierà l’Associazione, la scuola e la comunità di Jelsi

637

L’Associazione Sociale e Culturale “Padre Giuseppe Tedeschi” ha avuto l’opportunità di accogliere a Jelsi il 9 febbraio scorso l’Ambasciatore della Repubblica Argentina presso la Santa Sede S.E. Juan Pablo Cafiero che visitò la comunità e si intrattenne nella scuola intitolata al missionario salesiano molisano ucciso il 2 febbraio 1976 dagli squadroni della morte del regime militare.

Grazie all’impegno dell’Associazione di diritti umani “24marzo Onlus” ed in particolare di Jorge Ithurburu, era stato possibile commemorare il sacerdote jelsese il 20 settembre 2012 alla Camera dei Deputati alla presenza del Presidente della Commissione Esteri On. Franco Tempestini, dell’On. Walter Veltroni, del Vice Presidente della Commissione Esteri On. Franco Narducci, dell’Ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia S.E. Torcuato Di Tella e di diversi studiosi, esperti e associazioni meritorie.
L’impegno assunto da Jorge Ithuburu e dai rappresentanti del Governo Argentino verso la comunità di Jelsi per far ricordare il missionario in un udienza da Papa Francesco è stato mantenuto ed il 16 ottobre la scuola, la parrocchia, le associazioni e la cittadinanza jelsese saranno ricevute in Piazza San Pietro nel nome di Padre José Tedeschi, l’uomo che pagò con la vita la sua dedizione alla causa dei poveri.
Lunedì 14 ottobre alle ore 16:30 Padre Giancarlo Maria Bregantini, presso la Diocesi di Campobasso in via Mazzini terrà una conferenza stampa insieme al Sindaco di Jelsi, al Comitato Promotore  e ai volontari dell’Associazione Tedeschi per illustrare il programma della giornata del 16ottobre.

Commenti Facebook