Il Comune di Toro provvede al miglioramento della rete idrica

453

Meno disservizi, più risparmio economico, controllo costante telematico delle perdite: cosi miglioriamo la rete idrica e risolviamo il problema dell’acqua”. Lo afferma con soddisfazione Angelo Simonelli, sindaco di Toro, dopo che l’amministrazione comunale ha avviato un progetto esecutivo con un importante obiettivo: il miglioramento del servizio idrico per i cittadini. Si tratta di interventi finalizzati anche a ridurre i costi di gestione del servizio, e soprattutto a prevenire e ridurre i disservizi. Il progetto è finanziato dalla Regione Molise per un importo di 70mila euro, e quindi non graverà sulle tasche dei cittadini.

Tre sono le aree di intervento attivate dal Comune di Toro: 1) sono state aumentate le pressioni nelle ore di massimo consumo al punto di consegna delle utenze; sono state altresì installate nuove valvole di sezionamento nel pozzetto esistente in località Quercia dei Preti. Con questi interventi i cittadini non avranno più disservizi; 2) sono stati installati contatori per la misura delle portate di alimentazione delle reti idriche. Questo porta notevoli vantaggi: riduzione costi di fornitura; costi di manutenzione pressoché nulli; maggiore affidabilità della lettura; alimentazione elettrica non necessaria; 3) l’amministrazione comunale si è dotata di un sistema tecnologico che consentirà di controllare in maniera costante la portata dell’acqua, le pressioni in rete e i livelli nei serbatoi. Così si otterranno meno sprechi d’acqua e meno costi. “Si tratta – spiega l’Ufficio Tecnico del Comune - di un sistema di monitoraggio a distanza che ci permetterà di raggiungere obiettivi precisi, misurabili e confrontabili nel tempo”.
“Con questo sistema  di monitoraggio – precisa Simonelli – ridurremo al minimo i disservizi, ridurremo i costi operativi di gestione, controlleremo gli sprechi d’acqua e anche le perdite amministrative, cioè i consumi non fatturati”. In particolare, aggiunge il sindaco, “questo sistema acquisisce i dati di portate, di livello idrico e di pressione, li registra e li trasmette al centro di controllo al quale accediamo dal web. In questo modo avremo il sistema idrico costantemente sotto controllo. Abbiamo inoltre attivato un servizio grazie al quale siamo immediatamente avvertiti via sms e e-mail nel caso in cui ci siano problemi che potrebbero causare disservizi o sprechi di risorse ambientali e finanziarie, come ad esempio rotture nella rete o livello idrico basso dei serbatoi. Così – conclude il sindaco - con un complesso di interventi per la ricerca delle perdite, con l’automazione del sistema di controllo dei serbatoi, risolviamo il problema dell’acqua e abbassiamo i costi”.

Commenti

commenti