Cucina e dintorni/ I ‘percorsi’ della bontà

243

E’ oramai un binomio indissolubile quello che lega trazione (e turismo) con l’enogastronomia; anche il sonnacchioso Molise inizia a capirlo e ad investire nel discorso. Nascono come funghi i progetti in tal senso in una regione che in futuro avrà poche altre occasioni di sviluppo e sul tema si gioca quasi tutto. Abbiamo ancora molte carte da giocare nella pulizia dell’ambiente, nel rispetto della tradizione alimentare, nella conservazione dei borghi e dei monumenti. I giovani incontrano l’antico, perché l’antico ha saputo conservarsi e a loro toccherà tutelarlo; da quest’azione dipenderanno vari punti cruciali dello sviluppo e della difesa del territorio molisano; il patrimonio culturale-artitstico-ambientale sembra essere di grande gradimento da parte dei turisti (per ora pochi) e la comunicazione e l’informazione faranno il resto, divulgando questa eccellenza regionale fuori dai confini, anche nazionali. Ora non si può più sbagliare, ne va del futuro delle prossime generazioni in Molise. LA RICETTA DELLA SETTIMANA. Sedanini broccoli e acciughe. Scolare le acciughe cotte e sminuzzarle, frullare i gambi dei broccoli bolliti con pinoli e scolatura di alici. Friggere i broccoli e servire sulla pasta appena calata, aggiungendo il composto frullato.

Stefano Manocchio

Commenti Facebook