Stop alle polemiche: Campobasso accende l’atmosfera natalizia

649

Mentre molti concittadini a costo di file interminabili si sono recati a Salerno per ammirare le luci natalizie che da qualche anno richiamano la folla delle grandi occasioni con puntate di presenza che superano i 100 mila nella città che è la porta d’ingresso della costiera Amalfitana. Campobasso nel suo piccolo con una cerimonia semplice ha girato l’interruttore e ha illuminato Corso Vittorio Emanuele e la facciata di Palazzo San Giorgio. Piccola ma grande dimostrazione che il capoluogo di regione, nonostante le polemiche che si sono scatenate nei giorni scorsi finanche a colpi di querele tra le parti politiche, è presente e offre ai cittadini quell’atmosfera che in questi giorni, prima del Natale si può respirare. Un’atmosfera che ci vuole se si vuole far rinascere una realtà che da troppo tempo langue, specialmente nella parte centrale della città, dove la festa più attesa dell’anno è addirittura passata per anni in second’ordine se non ci fossero gli addobbi che caratterizzano il giardino del Convitto Nazionale Mario Pagano. A dare l’avvio alla Kermesse natalizia il primo cittadino Antonio Battista che con sobrietà e lo stile che lo caratterizza ha dato risalto al lavoro svolto permettendo in questo modo ai presenti che hanno affollato Piazza San Giorgio di godersi la serata. “Dobbiamo essere orgogliosi valorizzando quanto di buono offre la nostra città. Occorre restare uniti e il nostro successo è già vedere centinaia di persone davanti al Municipio, per l’inizio delle festività natalizie. Non ci aspettavamo tutto questo calore, segno che stiamo lavorando bene”. Battista ha poi ricordato le centinaia di persone che, sfidando il freddo e la non clemenza degli agenti atmosferici, hanno reso preziosa la serata, con un clima di entusiasmo che non si vedeva da tempo a Campobasso. Con l’accensione delle luci, si è animato anche l’albero di Natale, realizzato dagli studenti delle classi quarte e quinte, indirizzo arti figurative, del Liceo Artistico ‘Manzù’ di Campobasso, sotto il coordinamento dell’Associazione ‘Campobasso Insieme’ parte attiva dell’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Campobasso. Al termine dell’inaugurazione caratterizzata da un lungo nastro di tre file di luci azzurre e dagli addobbi posti sulla facciata del palazzo di città i presenti hanno animato le vie centrali e il Mercatino di Natale, organizzato in collaborazione con la Confesercenti, passando poi in Piazza Pepe per volteggiare, per gli amanti del pattinaggio, sulla pista di ghiaccio sul cui fianco fa bella mostra un albero anch’esso azzurro a dimostrazione che le polemiche sono alquanto fuori luogo perché il Natale è pur sempre il Natale e la politica specialmente in questi periodi è bene che lasci spazio all’unione e non ai disaccordi che con la nascita del Salvatore del Mondo non ha nulla a che vedere. Massimo Dalla Torre

Commenti Facebook