Rocco Oliveto professor UniMol riceve il prestigioso Most Influential Paper (MIP) Award

211

Ll Prof. Rocco Oliveto – Presidente del corso di laurea triennale in Informatica e della magistrale in Sicurezza dei sistemi software – ha ricevuto, virtualmente, a causa del periodo epidemico ed emergenziale, il prestigioso Most Influential Paper (MIP) Award alla 28 edizione della IEEE/ACM International Conference on Program Comprehension (ICPC 2020), la conferenza di riferimento per la comunità scientifica che opera nell’ambito della comprensione dei sistemi software.

Il MIP è un premio che viene assegnato annualmente all’autore o agli autori di un articolo presentato alla conferenza 10 anni prima dell’anno di assegnazione che ha influenzato particolarmente la comunità scientifica.

Era infatti il 2010, quando Rocco Oliveto, appena entrato nel corpo docente e nella comunità accademica dell’Università del Molise, presentò alla 18 edizione della IEEE/ACM International Conference on Program Comprehension (ICPC 2010), tenutasi in Portogallo, un articolo in cui si proponevano delle nuove metodologie per confrontare l’accuratezza di tecniche in grado di determinare la tracciabilità tra i documenti di un progetto software.

La tracciabilità software, così come la tracciabilità in generale, è un elemento essenziale per valutare la qualità di un prodotto software ed è alla base di ogni progetto software importante (come ad esempio, un sistema bancario, un sistema di analisi del traffico aereo, o un sistema di controllo di un’apparecchiatura biomedicale).

Di conseguenza, avere delle misure che consentano una disanima accurata e oggettiva delle metodologie a supporto delle tracciabilità in un sistema software risulta e diventa fondamentale.

Lo sapevano bene il Prof. Oliveto, il Prof. Denys Poshyvanyk e il Dr. Malcom Gethers del College of William & Mary e il Prof. Andrea De Lucia dell’Università degli Studi di Salerno che, prima di tutti, hanno iniziato a porsi degli interrogativi sull’affidabilità delle metodologie utilizzate fino ad allora, incominciando così a prospettare analisi più approfondite e rigorose con l’obiettivo di ottenere valutazioni sempre più accurate sulle metodologie proposte in letteratura per l’analisi della tracciabilità all’interno di un sistema software.

A distanza di 10 anni, l’articolo, ampiamente citato dalla comunità scientifica, è diventato un punto di riferimento ed ha ispirato, e quindi indirettamente contribuito, oltre 150 lavori nell’ambito della manutenzione ed evoluzione di sistemi software complessi.

Il risultato di prestigio ottenuto ed il rilevante riconoscimento della comunità scientifica internazionale per l’attività di studio e di ricerca del Prof. Rocco Oliveto nel campo della comprensione dei sistemi software e della loro sicurezza, rappresentano l’ennesima conferma non solo della indubbia valenza e visibilità internazionale della qualità della nostra ricerca, attestata anche dall’autorevole classifica stilata dalla CS Ranking che tiene conto della produzione scientifica delle Università dal 2010 al 2020, e che colloca UniMol al diciassettesimo posto in Europa nell’area del “Software Engineering, ma soprattutto un’occasione imperdibile per Studentesse e Studenti per cogliere un’opportunità di alta formazione internazionale. 

Ed il corso di studi magistrale internazionale in “Secure Software and Data Engineering”, Double Degree con l’Università della Svizzera Italiana (USI), che porta al rilascio di un doppio titolo di laurea, delineando prospettive future nei contesti lavorativi globali, ne è la migliore e più chiara dimostrazione.

Commenti Facebook