Rivedrà la luce una Messa Pastorale andata perduta. Autore un inedito Lino Tabasso

442

Le festività natalizie riservano quest’anno ai campobassani una vera e propria strenna musicale: un Concerto del coro polifonico Quod libet, in collaborazione con il coro Samnium concentus, che prevede l’esecuzione in prima assoluta di una Messa pastorale Annuntio vobis puer natus, composta nel 1948 dal Mº Lino Tabasso da tutti noto e apprezzato soprattutto come musicista “profano”. Lo spartito della Messa era andato perduto, fu poi recuperato dal figlio del compositore, Giuseppe Tabasso, che lo donò alla  Biblioteca provinciale “Albino” per il “Fondo dei musicisti molisani”.

A riesumarlo a distanza di tanti anni è stato lo stesso direttore della Biblioteca, lo storico e musicologo Vincenzo Lombardi che, alla guida del coro Quod libet, gruppo ormai affermato oltre i confini regionali, e con la collaborazione all’organo del M° Guido Messore, lo farà ascoltare per la prima volta il prossimo 18 dicembre, alle ore 19.30, nella Chiesa di Santa Maria della Croce, nello stesso luogo dove, tra l’altro, Lino Tabasso concepì e avviò il progetto di portare dalla chiesa alla strada l’amatissimo “Teco vorrei” del Venerdì santo. A giudizio del prof. Lombardi, la Pastorale di Tabasso “evoca le musiche della tradizione natalizia popolare con le sue atmosfere pacate e serene che emergono dall’impasto vocale e dalle armonie”. Il concerto include il Salmo XVIII di Benedetto Marcello, Canti tradizionali di Natale e un intervento di Giuseppe Tabasso sull’inedita produzione sacra paterna.

Commenti Facebook