FISMU: la popolazione limiti l’accesso al 118 per poter garantire eventuali ulteriori emergenze straordinarie e maxiemergenze

402

Con la consueta volontà di essere parte sanitaria attiva e collaborativa con le Istituzioni, consapevoli della necessità di sinergie organizzative mutevoli ed in divenire, riteniamo utile la promulgazione alla popolazione di comportamenti ed azioni collettive corrette per un utilizzo congruo del 118, ad opera della Direziona Sanitaria tramite media e stampa.

Il Periodo di autotutela del sanitari all’infezione in corso, che tutti i sistemi mediatici hanno tempestivamente divulgato, se pur volto a dilazionare la continuità delle cure alla popolazione e la sicurezza dei sanitari stessi, ha riversato sull’emergenza sanitaria molte più responsabilità ed attività secondarie nella gestione psico-socio-sanitaria del momento.

Al fine di limitare esposizioni inique del personale tutto, medici, infermieri e non ultimi i soccorritori, poter garantire lo svolgimento della sua funzione primaria e la sua efficienza parimenti dilazionata nel tempo, sottolineiamo che l’utilizzo da parte della popolazione dovrebbe limitarsi a:

 Patologie acute, di improvvisa insorgenza o di gravi riacutizzazioni di patologie preesistenti;

 Stati febbrili già valutati dal medico curante e non rispondenti alla terapia no sospetto covid-19 il cui trattamento risulta già agli atti:

 Altre patologie già valutate dal proprio medico di fiducia ma che necessitano approfondimenti diagnostici non differibili, in regime di ricovero ospedaliero, di pazienti non autonomi;

 Rinviare a cura del medico di M.G. tutte le prestazioni differibili al personale sanitario preposto e non già al 118 come fonte di inesauribile competenza e disponibilità.

La nostra attività è sempre stata orientata al complemento di programmazione di assistenza sanitaria territoriale talora incompleta e lacunosa, ma in questo momento sembra utile e costruttivo per tutti limitarne l’uso alle emergenze reali, non differibili, per poter garantire la sua presenza in eventuali ulteriori emergenze straordinarie e maxiemergenze.

Per la Segreteria Regionale FISMU Molise il responsabile del 118 Dott. Giovanni Passarelli

Commenti Facebook