Elezioni, Angelo Cristofaro: “Pronto a fare la mia parte per lo sviluppo di Campobasso”

371

Angelo Cristofaro, candidato alle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale di Campobasso nella lista di Forza Italia, non è nuovo alla scena politica, essendo stato consigliere ed assessore al Comune di Ripalimosani e dal 2006 al 2011 , Assessore alla Programmazione Strategica, Assetto del Territorio – Bilancio, Finanze e Patrimonio – Ufficio Europa – Sistema Informativo – Semplificazione e Innovazione della Provincia Campobasso.
Perché ha scelto di scendere in campo per le comunali di Campobasso?
Conosco bene la città, che mi ospita per lavoro da tanti anni ed ho potuto notare come nel tempo siano aumentati i problemi e intendo dare il mio contributo per un miglioramento complessivo e farla uscire dal suo stato di sofferenza. Campobasso è una città rallentata, che deve tornare a svolgere nel migliore dei modi il ruolo di capoluogo di regione; è una città che adesso soffre per un nuovo flusso migratorio, con giovani che vanno via in cerca di lavoro, alimentando ulteriormente le già gravi problematiche sociali che investono il maggiore centro del Molise
A chi si vuole rivolgere nella sua azione politica?
Mi rivolgo agli ultimi, agli anziani, alle persone fragili; ho sempre agito fra la gente e per la gente, perché è nella mia natura: mi sono sempre impegnato per la soluzione dei problemi delle persone e naturalmente mi prodigo per il prossimo.
Quali sono i difetti della politica e perché adesso è così distante dalla gente?
Bisogna tornare ad ascoltare le esigenze della comunità amministrata e questo spesso non avviene. I cittadini hanno voglia di cambiare perché sanno che la città non sarà restituita (riferimento ad uno slogan politico elettorale del centro sinistra). Ci vogliono nuove persone, predisposte a capire e segnalare i problemi della città
Ci può sintetizzare in poche parole i punti cardine del suo programma elettorale?
Implementare il turismo, che deve svilupparsi per 360 giorni l’anno, recuperare e ridare dignità agli immobili del centro storico, che adesso è decisamente maltenuto, riattivare una seria politica ambientale e di potenziamento del verde attrezzato, attivare serie misure di sostegno a favore delle fasce deboli della popolazione, dando maggiore importanza alle politiche sociali, potenziare e migliorare la raccolta differenziata, promuovere iniziative a favore del recupero dei parchi gioco, valorizzare il patrimonio artistico e storico del Comune e promuovere anche fuori dal Molise le tipicità eno gastronomiche.
Un programma impegnativo che Angelo Cristofaro sembra voler portare avanti con convinzione.

Commenti Facebook