Elezione di Molinari, il gruppo PD Campobasso replica a De Bernardo

669

In merito a quanto affermato a mezzo stampa dal collega consigliere Francesco De Bernardo è doveroso fare chiarezza sulla vicenda dell’elezione del Consigliere PD Antonio Molinari a presidente della commissione Commercio.  Non abbiamo difficoltà ad affermare che noi consiglieri del Partito Democratico siamo stati eletti dai campobassani per servire la città e governare i processi sociali, economici e di sviluppo della nostra realtà. Lo spirito con il quale affrontiamo questa esperienza rimarrà sempre tale e non saranno gli interessi privati, quelli di partito o di particolari gruppi sociali a fare venir meno il nostro sistema di valori che ci tiene uniti: anteporre il bene di Campobasso e dei campobassani a tutto il resto. Siamo conviti che questa impostazione del governare ci unisce anche a tutti i partner politici della coalizione e, più in generale, a tutte le persone che hanno avuto l’onere e il privilegio di essere eletti per svolgere il mandato politico.
Le urne hanno detto con chiarezza che il PD è il centro della coalizione di centrosinistra e non siamo disposti ad accettare ricostruzioni della realtà che tentano di confondere il dibattito o mirano a creare nervosismo e tensioni in una maggioranza che ha bisogno, invece, di utilizzare tutte le energie per governare e fare il bene dei cittadini.
Il consigliere Molinari ha accettato di guidare la commissione Commercio, rimasta senza presidente a seguito delle dimissioni (seconda volta in un anno) del consigliere Colarusso, per spirito di servizio e di collaborazione nei confronti della maggioranza. Il PD spende le proprie energie per far funzionare la macchina amministrativa ma non pretende posti e non ha alcuna volontà di egemonia. Tuttavia non ci si può accusare di aver avuto la maggioranza dei voti dei cittadini che conseguentemente ha portato alla elezione di 9 consiglieri comunali del nostro partito. Chi usa questi argomenti contro il PD può serenamente farsi avanti per la guida delle commissioni che costano impegno e fatica ai consiglieri.
Avremmo preferito discutere di questi argomenti in maggioranza: forse sono proprio le modalità utilizzate a far capire che più che nel merito occorreva semplicemente trovare un argomento per fare rumore.
Consiglieri Gruppo PD – Comune di Campobasso

Commenti Facebook