Disposti mirati servizi straordinari di controllo del territorio dalla questura di Campobasso

155

Nell’ottica di attuare progetti di prevenzione e rafforzare la percezione di sicurezza nella collettività, sono in corso mirati servizi straordinari di controllo del territorio disposti, nel capoluogo, dal Questore di Campobasso con equipaggi della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine “Abruzzo”. I posti di controllo effettuati hanno consentito il controllo  di 120 persone e 85 veicoli, rilevando infrazioni per irregolarità e violazioni al Codice della Strada. Inoltre è stata attuata un’assidua  vigilanza dinamica  presso gli istituti scolastici, soprattutto durante le ore di entrata e uscita dalle scuole, al fine di  prevenire eventuali atti di bullismo e di spaccio di sostanze stupefacenti.

Sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • personale della Squadra Mobile, nell’ambito dei servizi tesi a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, ha denunciato in stato di libertà un giovane di anni 32 che è stato trovato in possesso di grammi 8,0 di eroina. Lo stesso si è reso, altresì, responsabile del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale.
  • La Squadra Mobile ha denunciato in stato di libertà M.M. di anni 23 per detenzione abusiva di armi, in quanto trovato in possesso di un tirapugni in metallo ed un proiettile, nonché per resistenza a Pubblico Ufficiale. Lo stesso veniva, altresì, segnalato alla locale Prefettura perché trovato in possesso di sostanza stupefacente per uso personale.
  • Nell’ambito dei servizi tesi al controllo del rispetto delle prescrizioni ed obblighi da parte dei pregiudicati sottoposti a misure di prevenzione, di sorveglianza e regimi alternativi alla custodia in carcere, personale del Commissariato di P.S. di Termoli traeva in arresto un cittadino italiano in esecuzione del provvedimento del Tribunale di Sorveglianza di Campobasso che disponeva la carcerazione. Infatti, il predetto, già  sottoposto alla detenzione domiciliare è stato segnalato più volte all’Autorità Giudiziaria per evasione in quanto rintracciato  fuori dalla sua abitazione ed è stato colto in flagranza di ripetute minacce ed aggressioni verbali nei confronti del vicinato. L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Larino.
  • Personale della Squadra Volante controllava, presso due centri commerciali, due cittadini napoletani intenti ad aggirarsi tra le auto in sosta. A seguito di accertamenti SDI risultava nei loro confronti il provvedimento di Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore di Campobasso con divieto di ritorno nel capoluogo per anni tre. Pertanto venivano denunciati in stato di libertà per inosservanza del citato provvedimento ed inviati a lasciare la città.
Commenti Facebook