“Con un palmo di naso. Festival delle Arti per l’Infanzia” si conclude con una giornata di imperdibili spettacoli, magie e sorprese

754

Centinaia di bambini hanno già seguito, con maestre e genitori, le attività del festival ideato e diretto da Brunella Santoli. I locali della Fondazione Molise Cultura e il Teatro Savoia di Campobasso sono stati inondati di fiabe, musica, merende e bolle di sapone; e l’intera città – famiglie, soprattutto – ha partecipato con incredibile entusiasmo alla prima rassegna interamente pensata per i più piccoli. Le informazioni sugli artisti e il calendario degli eventi sono disponibili sul sito www.conunpalmodinaso.it

Programma

5 OTTOBRE
ore 9.30 e 11
Palazzo GIL – ingresso Via Gorizia
visita mostra/spettacolo “Pin’occhio” su prenotazione

ore 9.30
Palazzo GIL – sala 1 – ingresso Via Gorizia
LEGGERE DI GUSTO
GIOCARE CON LA NATURA, ANCHE CON LE PAROLE
laboratorio creativo con LAURA ANFUSO
a cura della casa editrice Interlinea
La piazza era enorme. Un grande arco di erbette intrecciate l’attraversava da una parte all’altra. Ovunque c’erano sculture e statue di carote, patate, foglie di spinaci, pastine a forma di conchiglia, spaghettini sottili come capelli, perfino lettere dell’alfabeto.
(da Guido Quarzo – Anna Vivarelli, Mangia Matilde! Tre avventure di gusto, Interlinea Junior, “Le Rane”)
L’incontro-laboratorio prevede la lettura animata della Prima Avventura Matilde nella Minestra, un gioco concernente la scrittura creativa e la realizzazione di una tavola tattile utilizzando la frutta, la verdura, la pasta, le conchiglie…
(8-10 anni – max 20 bambini)
ore 11
Palazzo GIL – sala 1 – ingresso Via Gorizia
UNA FRITTATA SPECIALE
laboratorio creativo con LAURA ANFUSO
a cura della casa editrice Interlinea
Il profumo della frittata che friggeva volò fuori passando per tutte le fessure delle porte e delle finestre del ristorante, e quando fu in strada cominciò a salire su per i muri delle case addormentate e a tornare giù per i tetti fin dentro le grate delle cantine e a rimbalzare qua e là sui davanzali. Risaliva le scale, si avvolgeva ai lampioni, si posava sui balconi abbracciando vasi di gerani odorosi e piano piano, di piano in piano, entrava nei palazzi silenziosi.
(da Guido Quarzo – Anna Vivarelli, La Frittata, Interlinea Junior, “Le Rane”)
L’incontro-laboratorio prevede la lettura animata del libro La Frittata e un gioco concernente le impressioni olfattive. I bambini saranno bendati e dovranno riconoscere  alcune piante annusandole. Le piante proposte saranno quelle menzionate nel libro (per esempio, il prezzemolo, l’origano, il basilico, ecc.).
(6/8 anni – max 20 bambini)
ore 16
Palazzo GIL – sala 1 – ingresso Via Gorizia
LEGGERE DI GUSTO
UNA MERENDA SPECIALE
laboratorio creativo con LAURA ANFUSO
a cura della casa editrice Interlinea
La piazza era enorme. Un grande arco di erbette intrecciate l’attraversava da una parte all’altra. Ovunque c’erano sculture e statue di carote, patate, foglie di spinaci, pastine a forma di conchiglia, spaghettini sottili come capelli, perfino lettere dell’alfabeto.
(da Guido Quarzo – Anna Vivarelli, Mangia Matilde! Tre avventure di gusto, Interlinea Junior, “Le Rane”)
L’incontro-laboratorio prevede la lettura animata del libro  Mangia Matilde!  e un gioco per esercitare la creatività insieme ai genitori. La frutta già lavata e tagliata sarà proposta ai bambini e agli adulti accompagnatori in modo che possano comporre delle immagini fantasiose utilizzando come una tela dei piatti di plastica di grandi dimensioni. Al termine del laboratorio, la frutta utilizzata diventerà una sana e divertente merenda.
(3/7 anni – max 25 bambini con genitori)
ore 17
Palazzo GIL – ingresso Via Gorizia
visita mostra/spettacolo “Pin’occhio” su prenotazione

ore 18.30
Palazzo GIL – Auditorium
PINOCCHIO
SPETTACOLO DI SAND ART
favole di sabbia di e con STEFANIA BRUNO

La Sand Art o Sand Animation è una forma del teatro contemporaneo che si fonda sul racconto per immagini. Durante la performance l’artista modella la sabbia disposta su una lavagna luminosa creando una sequenza di immagini che costruiscono una narrazione. Tali immagini, frutto di un’abile e suggestiva creazione estemporanea, vengono proiettate su uno schermo in tempo reale.
Tra le dita dell’artista Stefania Bruno, i granelli di sabbia materializzano suggestive immagini ispirate al libro di Carlo Collodi, icona della cultura moderna. Le avventure di sabbia di Pinocchio costituiscono un poetico racconto attraverso cui si rievocano le disavventure della marionetta fino al raggiungimento della tanto attesa trasformazione del personaggio in essere umano. Oltre alla sabbia, l’artista manovrerà alcune figure da lei costruite che saranno animate sul tavolo luminoso, all’interno di uno spettacolo dinamico che mira a favorire il coinvolgimento emotivo del pubblico.
(per tutti)

ore 19.30
Palazzo GIL
GRAN FINALE CON MAGICHE SORPRESE

Commenti Facebook