Campobasso/ Annullato il venerdì Santo, salta anche Corpus Domini?

721

Con un avviso il maestro Antonio Colasurdo ha informato che sono state sospese le prove del Coro del Venerdì Santo e del Settenario in onore della Vergine Addolorata, che si doveva tenere dal 28 marzo al 3 aprile: ” come mai in questo momento è indispensabile quell’unione di voci più volte chiesta in sede prove, semplicemente perchè < la forza del coro è il silenzio>, il prossimo anno sarà più bello ritrovarsi“.

Una tradizione che faceva fermare l’intera città, come d’altronde una ancora più maestosa come quella della sfilata dei Misteri, e già in molti si stanno chiedendo se anche il Corpus Domini quest’anno sarà orfano degli ingegni.

La notizia era nell’aria, ma sentirla destra sempre un misto tra scalpore e tristezza nei campobassani. I festeggiamenti del Corpus Domini, la sfilata dei dei Misteri, le bancarelle, il concerto musicale e tutto il cartellone di quei giorni di giugno, non si faranno, annullati, come tutto il resto dal rischio di contagio dell’epidemia in corso.
Il sindaco Gravina avrebbe preso la decisione, non ancora ufficializzata, con difficoltà ma con senso di responsabilità Dopo il Venerdì Santo e lo struggente, maestoso coro del ‘Teco vorrei’ anche la seconda grande rappresentazione della tradizione campobassana ha ‘abdicato’ di fronte al coronavirus.

L’idea adesso sarebbe di spostate tutto, o almeno il possibile, in inverno.

Commenti Facebook