Campobasso/ Addio cassonetti, nel quartiere Nord-est è operativa la raccolta porta a porta

Il quartiere nord-est di Campobasso (zona Parco dei Pini) è “porta a porta”. Nella mattinata odierna sono stati rimossi i cassonetti stradali per consentire ai cittadini di utilizzare i contenitori forniti in dotazione per svolgere una corretta raccolta differenziata dei rifiuti prodotti.

Dopo l’avvio alla raccolta porta a porta della zona industriale, alcuni mesi fa, si aggiunge oggi un ulteriore tassello all’obiettivo più grande di SEA e del Comune: la copertura con sistema porta a porta dell’intero territorio cittadino.

L’area interessata al nuovo sistema di raccolta comprende circa 800 utenze, nello specifico 650 domestiche e 150 non domestiche. La transizione al nuovo sistema, compiuta in varie fasi, era iniziata a giugno con la comunicazione e l’informazione sul nuovo sistema di raccolta a beneficio di residenti e commercianti; sono seguite oltre due settimane di distribuzione del kit composto dai diversi contenitori, dal calendario di raccolta, da un pieghevole informativo e una guida al riciclo (Riciclario) e da una Tessera dei servizi ambientali.

A cominciare da oggi i cittadini potranno esporre i contenitori fuori dalla propria abitazione seguendo il calendario di raccolta. Una volta svuotati i contenitori devono essere custoditi nelle proprie abitazioni o negli spazi privati. Il nuovo sistema di raccolta migliorerà l’aspetto e la vivibilità del quartiere contando sulla collaborazione di tutti i cittadini.

SEA intende affiancare i cittadini e supportarli nel passaggio al nuovo sistema di conferimento dei rifiuti con diversi strumenti di supporto: il numero verde 800-993159, l’indirizzo e-mail [email protected], la pagina Facebook “Servizi e Ambiente Campobasso” e l’Ecosportello di via Insorti d’Ungheria.

Inoltre tutti i cittadini possono scaricare gratuitamente sul proprio smartphone l’applicazione “Junker” che, inquadrando il rifiuto o il codice a barre presente sull’imballaggio da smaltire, indica dove va conferito. Con l’app è anche possibile consultare il calendario di raccolta, impostare un promemoria serale che indica il materiale da esporre, conoscere i servizi attivi sul territorio e usare altre preziose funzioni per migliorare la raccolta differenziata.

Commenti Facebook