Home Dal Territorio Fistel Cisl: Reintegra e risarcimento per i 30 lavoratori della 3G

Fistel Cisl: Reintegra e risarcimento per i 30 lavoratori della 3G

295

La FISTel e la CISL di Abruzzo Molise esprimono piena soddisfazione per l’importante risultato ottenuto oggi e che chiude il calvario dei 30 lavoratori ingiustamente licenziati dalla 3G.
Il risultato ottenuto e frutto di un lavoro di squadra messo in campo dalle Federazioni di CGIL CISL e UIL: SLC, FISTeL e UILCOM con il loro Pool d’Avvocati composto da Fiore Angela, Mancini Nicola e Pescolla Gianluca.
La posizione da subito espressa dalla FISTeL CISL teneva conto anche dello scenario nazionale assai complesso che riguarda i circa 80 mila lavoratori dei Call -Center per la perdita di commesse, il rischio evidenziato ripetutamente dai sindacati è diventato un problema sociale per il paese.
Le cause afferma la CISL sono le gare al massimo ribasso, la delocalizzazione del lavoro e la mancanza di ammortizzatori stabili che consentono di gestire gli esuberi creando una situazione di concreta precarietà, che preoccupa seriamente il settore.
In questa situazione a dir poco preoccupante per il Sindacato e i Lavoratori, la FISTel e la CISL a seguito dell’ordinanza di oggi 21/10/2016 del tribunale di Campobasso che prevede il reintegro in Azienda e il risarcimento per i circa trenta Lavoratori licenziati dalla 3G spa, propongono a tutti i livelli istituzionali, un intervento concreto alla regolamentazione del settore per far fronte a queste continue mortificazioni per i lavoratori e le loro famiglie.
Il buonsenso la lungimiranza e la coerenza ci hanno fatto sempre sperare in questo provvedimento esemplare, con una vertenza portata avanti in maniera unitaria. Per il risultato ottenuto ringraziamo i lavoratori tutti che hanno creduto in noi, i Legali che hanno sostenuto la vertenza e i Giudici che hanno reso giustizia alle tante famiglie private, a seguito del torto subito, della loro dignità.

Commenti

commenti

Commenti

commenti