Home Campobasso Coalizione Civica: compiacimento per l’approvazione dellìodg sulla edilizia scolastica

Coalizione Civica: compiacimento per l’approvazione dellìodg sulla edilizia scolastica

182

I Consiglieri Comunali della Coalizione Civica Pilone, Cancellario, Scasserra e Tramontano esprimono vivo compiacimento per l’approvazione dell’Ordine del Giorno passato all’unanimità in merito alla risoluzione delle problematiche emerse per gli alunni e le famiglie della Don Milani in seguito alle accertate situazioni di pericolosità inerenti l’edificio di Via Leopardi.
 L’aver dettato una precisa tabella di marcia con impegni chiari da parte dell’Amministrazione – sostengono i Civici – rappresenta un forte segnale di responsabilità che l’intera Assise ha assunto per andare incontro ai discenti di Campobasso che da ieri hanno iniziato il sacrificante percorso dei doppi turni.

Il trasferimento celere degli alunni della materna Collodi alla Jovine, la fine dei doppi turni a metà Gennaio con la consegna di una struttura adeguata simicamente per gli alunni della Don Milani, la garanzia di avere quanto prima, e non oltre l’inizio dell’anno, tutta la documentazione sulla vulnerabilità sismica degli edifici scolastici di Campobasso – proseguono i Civici – sono i punti fondamentali sui quali avevamo chiesto un preciso impegno amministrativo da parte del Sindaco e dell’esecutivo tutto e sui quali c’è stata la convergenza dell’intero Consiglio Comunale.

Non meno importanti, infine – concludono i Consiglieri della Coalizione Civica  - sono le altre priorità scaturite dal confronto consiliare ed approvate unanimemente in relazione all’edilizia scolastica cittadina. La creazione di una Task Force regionale per risolvere la situazione sulla edilizia scolastica, l’avvio di procedure di aperture di mutui, così come previsto dal governo, al fine di trovare risorse necessarie per la costruzione di strutture nuove, il reperimento, attraverso procedure trasparenti di manifestazione di interesse, di strutture private nuove e sismicamente adeguate per ospitare le popolazioni scolastiche prive di strutture sicure in attesa che si avvii un serio piano di edilizia pubblica scolastica, così come la pianificazione di una struttura emergenziale tipo, che ci piace definire “Scuola Cuscinetto”, per tutte quelle situazioni emergenziali che si prospettano, sono priorità imprescindibili sulle quali abbiamo chiesto precise garanzie di presa in carico da parte del governo cittadino e che come opposizione seguiremo con vigilanza e responsabilità

Commenti

commenti

Commenti

commenti