Vertenza Vibac. Venittelli: occorre continuare ad operare per salvaguardare i dipendenti

598

venittelli on“Apprendiamo con soddisfazione l’esito positivo del confronto avvenuto questa mattina in Regione, presso l’assessorato al Lavoro, in merito alla vertenza Vibac. Passare dalla fredda e formale comunicazione della chiusura aziendale alla chance di un concreto piano di rilancio industriale da parte dell’azienda col sostegno e con l’accompagnamento delle istituzioni, finalizzato alla garanzia dei livelli occupazionali, è certamente un segnale importante di speranza. Diamo atto alle parti in causa di aver agito fino ad ora con estrema diligenza. Una dimostrazione del fatto che se la classe dirigente ai vari livelli, le organizzazioni sindacali e di categoria non mollino la presa è possibile trovare una soluzione anche per situazioni che apparivano in origine compromesse”.

L’onorevole Laura Venittelli ha voluto esprimere la propria considerazione dopo l’incontro odierno in via Toscana, a Campobasso, per la procedura che riguarda i 153 lavoratori dello stabilimento Vibac di Termoli.”Nonostante gli spiragli apertisi nelle ultime due settimane, occorre continuare ad operare per salvaguardare i dipendenti della Vibac, che da lunedì sono senza alcun ammortizzatore sociale. Per questa ragione daremo tutto il supporto necessario affinché la procedura per la richiesta di cassa integrazione straordinaria che verrà inoltrata entro novembre possa trovare accoglimento al Ministero del Welfare”.In conclusione, il deputato Pd si dichiara disponibile a dare un contributo fattivo per la definizione di quel percorso legislativo necessario a utilizzare i fondi comunitari in dotazione della Regione Molise per rendere efficace al più presto il piano di rilancio e l’ampliamento del perimetro produttivo della Vibac.

Commenti Facebook