Termoli. Due persone denunciate per ricettazione dai Carabinieri

654

furto rame1Continua imperterrita l’azione di contrasto ai furti in tutto il basso molise, nella notte di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Termoli hanno denunciato in stato di liberta due persone residenti a Poggio Imperiale trovati in possesso di un ingente quantitativo di cavi elettrici in rame e attrezzatura per perpetrare furti.I due sono stati intercettati sulla statale 16 in corrispondenza del km 552 a bordo di un furgoncino con targa bulgara. Alla vista della gazzella il mezzo ha tentato la fuga cercando di seminare la pattuglia ma, vistosi braccato, ha imboccato una uscita in corrispondenza di un piazzale e i due occupanti hanno cercato di darsi alla fuga nei campi, abbandonando il mezzo in movimento che si è fermato poco dopo.

I Carabinieri, con l’ausilio di una pattuglia della Stazione Carabinieri di Campomarino che tutte le notti garantisce un servizio mirato alla prevenzione e repressione dei furti, hanno inseguito a piedi nei campi le due ombre riuscendo a bloccarle e successivamente condurre entrambi in caserma a Termoli. Sul mezzo sono stati trovate 43 bobine di cavi in rame di tipo industriale nonché un ingente quantitativo di arnesi da scasso, attrezzi da officina, cavi con ganci verosimilmente utilizzati per il traino di veicoli, scalpelli e numerosi guanti da lavoro in gomma. I due fermati identificati in A.M. di 48 anni ed L.N. di anni 37, gli stessi non hanno saputo fornire spiegazioni sulla provenienza del materiale, tutto il materiale, i cavi elettrici e il mezzo sono stati sottoposti a sequestro e per i due è scattata la denuncia in stato di libertà con l’accusa di ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Le indagini proseguono per risalire alla provenienza del materiale.

Commenti Facebook