Partecipazione straordinaria per l’incontro della Fondazione “Giovanni Paolo II” a Termoli. Programmato nuovo incontro

414

Una partecipazione straordinaria all’incontro promosso dalla Fondazione “Giovanni Paolo II” a Termoli lo scorso 18 luglio, circa 350 visite effettuate, la richiesta è stata talmente elevata che è stato necessario programmare un altro appuntamento.

Già della prime ore del pomeriggio decine di aspiranti partecipanti attendevano sul piazzale della Scuola Principe di Piemonte. Poco dopo l’inizio dell’attività, alle ore 17.00 circa, le persone in attesa erano talmente tante da non riuscire ad entrare, quindi la fila si è estesa anche all’esterno dei locali fino ad occupare quasi tutta piazza Risorgimento.  Un numero davvero impressionante che però non ha intimorito gli specialisti della Fondazione che, a ritmo serrato, hanno effettuato visite ed esami gratuiti per la prevenzione del tumore del colon, della tiroide e delle problematiche dell’apparato muscolo-scheletrico.

Con il passare del tempo continuava ad affluire gente, era praticamente impossibile soddisfare tutte le richieste in una sola giornata. Per non deludere le aspettative della popolazione, la Fondazione ha deciso di programmare un nuovo incontro di prevenzione nella città adriatica che molto probabilmente si svolgerà nelle prime settimane di settembre, la data verrà comunicata nei prossimi giorni.

Il Direttore Generale e Sanitario, Mario Zappia, era a Termoli insieme ai “suoi” operatori ed ha verificato personalmente che tutto si svolgesse nel migliore dei modi.

“Siamo soddisfatti dell’interesse che suscitano queste giornate” commenta il Direttore “investiamo molto in queste attività a sfondo sociale. Siamo una Istituzione sanitaria no profit di ispirazione cristiana, la nostra vocazione è “servire la Persona sofferente”. Facciamo tutto quello che possiamo per aiutare il prossimo”.

Alle ore 23.00 l’equipe della Fondazione, ha lasciato Termoli, con tanta stanchezza, ma anche profonda soddisfazione per i risultati raggiunti. Una sfida davvero difficile, ma che è stata affrontata nel migliore dei modi.  Un dovuto ringraziamento ai Dirigenti dell’Istituto Scolastico, all’Amministrazione Comunale e a tutte le Associazioni di volontariato che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione..

La popolazione ha mostrato di gradire tutte le prestazioni proposte: eco tiroide e visita endocrino chirurgica per la prevenzione del tumore della tiroide, visita Chirurgica approfondita per la diagnosi precoce del cancro al colon. Grande interesse anche per la riabilitazione, dove gli specialisti hanno effettuato visita fisiatrica valutazione posturale computerizzata, indicazioni per trattamenti riabilitativi per tutte le età anche bambini (es. piede piatto, scoliosi, problematiche articolari, etc.). Un settore  che negli ultimi mesi è stato potenziato, il rinnovato Centro Diagnosi e Cura di Riabilitazione della Fondazione “Giovanni Paolo II” è, infatti, in grado di soddisfare tutte le esigenze dell’ambito riabilitativo: riabilitazione cardiologica, neuromotoria respiratoria e oncologica. Molteplici anche le terapie messe in atto: manuale, fisica,  strumentale, del pavimento  pelvico e del dolore.

Il prossimo appuntamento il 27 luglio a Trivento per la Prevenzione Cardiovascolare e delle problematiche dell’apparato muscolo scheletrico

Commenti Facebook