Lavori di riqualificazione in alcuni giardini pubblici, proposti dalla ditta Momentive

669

La Giunta comunale ha approvato la scorsa settimana la proposta della ditta Momentive Performance Materials Specialties S.r.l., tesa a riqualificare alcuni giardini di proprietà del Comune di Termoli. La società operante all’interno del nucleo industriale termolese ha inoltrato infatti all’Amministrazione comunale un’apposita nota con la quale si è detta intenzionata, nell’ambito dei progetti di interazione con le comunità locali, a promuovere un intervento teso a sistemare i giardinetti ubicati su Viale d’Italia, angolo Via Inghilterra ed altri piccoli lavori sull’altro giardinetto sito tra Via Francia e Via Inghilterra.

Nello specifico, i lavori che verranno effettuati sul giardinetto con affaccio su Viale d’Italia, angolo Via Inghilterra, saranno: sistemazione del terreno libero da pavimentazione o sassi, ripristino del vialetto centrale, con sistemazione di sassi laterali esistenti o da inserire ex-novo, posa in opera di brecciolino all’interno del vialetto individuato, eliminazione di vialetti secondari individuati con lastre di cemento ormai sconnesse o mancanti, riporto di terreno vegetale nella zona posta a ridosso del parcheggio in quanto risulta abbassatosi di circa 30 centimetri dal piano stradale del parcheggio a confine, realizzazione di alcuni vialetti ex-novo, se possibile, con lastre di cemento recuperate in loco. Per quanto riguarda, invece, il giardinetto posto tra Via Francia e Via Inghilterra, gli interventi riguarderanno la sistemazione delle panchine esistenti attraverso il ripristino o la sostituzione del tavolato, oltre alla posa in opera, se possibile, della recinzione con rete elettrosaldata del campetto di basket esistente.
L’intervento, nella sua interezza, verrà realizzato a totale carico della Momentive, sollevando il Comune da qualsiasi impegno economico per ciò che concerne la realizzazione dei lavori di manutenzione del verde cittadino con annesso arredo urbano. All’interno dei giardinetti che saranno riqualificati non è stata prevista, inoltre, né cartellonistica pubblicitaria della ditta proponente, né occupazioni di suolo pubblico.
 
“Questo è un classico esempio del principio di sussidiarietà – ha commentato il sindaco Basso Antonio Di Brino – che come parte politica abbiamo sempre sostenuto in tutte le sue accezioni. Ben venga, quindi, il privato che viene in aiuto della Pubblica Amministrazione. Auspichiamo che la stessa disponibilità si possa registrare da parte di altre aziende che operano nel tessuto produttivo locale per la gestione, ad esempio, del verde pubblico posto nelle varie zone di Termoli, o all’interno delle altre rotatorie presenti lungo le vie cittadine”.

Commenti Facebook