Argini del Biferno, Marone: Cosib e Regione non perdano più tempo. Si proceda con con la messa in sicurezza

797

Facendo seguito alla precedente nota stampa del 15 ottobre scorso, e prendendo atto del perdurante silenzio e dell’inerzia in merito sia del Cosib che della regione Molise ma anche in considerazione delle abbondanti precipitazioni che in questi giorni continuano ad interessare il territorio, il consigliere comunale al comune di Termoli Michele Marone torna sull’annosa questione della messa in sicurezza degli argini del fiume Biferno. Questione che sembra essersi arenata all’interno della burocrazia regionale ed a discapito dei cittadini. “Nonostante – ha spiegato Michele Marone – siano stati attivati studi geognostici ed idraulici relativamente alla valutazione del rischio idraulico effettivo per la messa in sicurezza degli argini del fiume Biferno, promosso dal Consorzio Industriale della Valle del Biferno come soggetto attuatore nominato dalla regione, si torna a chiedere come mai ad oggi non è stato cantierato alcun intervento di messa in sicurezza. Pertanto in qualità di consigliere comunale al comune di Termoli invito formalmente il Cosib nella persona del suo presidente  quale soggetto attuatore nominato con delibera di giunta regionale n°447 del 21/04/09, nonche la regione Molise in persona del presidente a voler procedere con urgenza del caso a far realizzare le opere previste auspicando che questo ennesimo appello trovi finalmente riscontro per la sicurezza e l’incolumità della popolazione del basso Molise”.

Commenti Facebook