Anticorruzione, al via il ciclo di incontri in Sala Consiliare di Termoli

913

Si terrà venerdì 20 novembre 2015 il primo incontro del seminario intitolato ‘L’ANTICORRUZIONE NELLE NUOVE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE,PROFILI ISPIRATIVI ED OPERATIVI’ nella Sala Consiliare del Comune di Termoli. Si tratta del primo di una serie di tre appuntamenti organizzati dall’ANUTEL (Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali) e vedrà come relatore Pietro Alessio PALUMBO (Esperto di anticorruzione – Avvocato – Funzionario amministrativo gestionale – Specialista in Dir. Amm.vo e Scienza dell’Amministrazione – Membro Staff Riviste giuridiche – collaboratore di cattedre universitarie – Docente ANUTEL ). Gli altri due appuntamenti si terranno in data 2 e 14 dicembre 2015. Il ciclo di incontri è rivolto ad Amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche Enti Locali. Il Seminario si pone come fortemente innovativo nel suo genere in quanto di ampio respiro ed interdisciplinare. Accanto agli aspetti normativi, pone attenzione agli aspetti organizzativo-aziendali, sociologici e psico-sociali del fenomeno della corruzione e su come tale fenomeno abbia pregnanza e status nel nostro Paese. Saranno illustrate le criticità del sistema anticorruttivo italiano attraverso metafore di immediato impatto e riportati gli studi statistici della Corte dei Conti ponendosi a paragone con le politiche (vittoriose) anticorruzione degli altri Paesi. Si passerà ad una analisi degli aspetti definitori sul piano giuridico, ponendo una concentrazione interpretativa sulla metrica redazionale adottata dal legislatore della L.190/2012. Sarà analizzata la scelta dialettica della commistione di regole giuridiche ed organizzativo-aziendali e analizzate le singole fasi delle azioni anticorruttive, tenendo particolare attenzione quindi alla ratio sottesa alle stesse.
Si aprirà dunque l’analisi dettagliata dell’articolato della L.190/2012. Sarà analizzata inoltre l’operazione di drafting normativo “esterno” che il legislatore della Legge 190 ha operato sulla normativa “vivente”. Si porrà attenzione alle fattispecie di reato e alle condotte punibili introdotte e/o riformulate dalla Legge 190/2012 e dalla L. 69/2015. La prospettiva di analisi del fenomeno corruttivo sarà dunque allargata, dai protagonisti istituzionali a quelli sociali, di tale fenomeno. Si
porrà attenzione al concetto che la L.190 è informata ad una visione pedagogico-preventiva non esclusivamente sul piano legale o giuridico, ma anche sociale e culturale. Informando l’esegesi ai dettami del N.P.A. (New Public Management) si affronterà lo studio del caso organizzativo privatistico esemplare, del Manuale Anticorruzione della Universal Corporation (società privata con sede negli USA). Si procederà pertanto all’analisi del Codice di Comportamento dei dipendenti pubblici. In particolare si studieranno le interessanti osservazioni poste al testo del Codice da parte del Consiglio di Stato e non accolte in sede redazionale. Saranno quindi analizzati i targets strategici del Piano Nazionale Anticorruzione e i principali strumenti pertinenti, offerti dal PNA stesso. Particolarmente interessanti saranno le soluzioni redazionali sviluppate per mezzo dell’esame delle direttrici operative che l’ANAC ha concretizzato per il proprio stesso assetto amministrativo. Sarà successivamente affrontato lo studio del c.d. whistleblowing. Si affiancherà all’analisi del disposto normativo di riferimento e dell’assetto procedimentale che regolamenta l’attuazione di tale innovativo istituto, la ricerca della predisposizione da parte dell’amministrazione del miglior assetto organizzativo ed ambientale volto a favorire il successo applicativo dello stesso. Sarà posta attenta ed analitica ricognizione delle tempistiche e delle modalità operative di riferimento. Al termine sarà distribuito un questionario anonimo in parte a risposta multipla ed in parte a risposta aperta, al fine di operare collaudo pratico del seminario stesso, a cui seguirà analisi e verifica a campione con relativo dibattito/discussione.

IL PROGRAMMA DEI 3 GIORNI DEL SEMINARIO

PRIMA GIORNATA Ore 9,00 – Apertura dei lavori 1. Legge n°190/2012 e anticorruzione: aspetti definitori sul piano sociologico. Tra etica, libertà e diritto; il traguardo pedagogico-culturale auspicato; 2. Aspetti definitori sul piano giuridico: focus sulla metrica redazionale adottata; 3. La scelta della commistione di regole giuridiche ed organizzativo-aziendali. 4. Focus sul tessuto aziendalista d’ispirazione.

SECONDA GIORNATA 1. Analisi dell’articolato della Legge 190/2012; 2. In particolare: fattispecie di reati e condotte punibili; 3. I protagonisti istituzionali e quelli sociali.

TERZA GIORNATA 1. I codici di comportamento dei dipendenti pubblici; 2. I piani triennali di prevenzione della corruzione; 3. segue: rapporti con i piani triennali per la trasparenza ed integrità e con i piani triennali della performance; 4. spot light sul whistleblowing; 5. Timing e modalità operative; 6. Problem finding e collaudo pratico. Ore 14,00 Chiusura lavori

Commenti Facebook