Serviva un Mister in Paradiso, il cordoglio di Petraroia per la scomparsa di Antonio Passarelli

1231

Una vita dedicata ai giovani e ai ragazzi, per educarli alla pratica sportiva, alla socialità e al sano agonismo, avvicinarli al calcio e spronarli ad impegnarsi mettendo al primo posto la correttezza verso gli avversari, la lealtà nei confronti dei propri compagni di squadra e la dedizione ai colori della maglia del Campodipietra che ha rappresentato la missione gratuita e volontaria di un uomo e di un allenatore di rara onestà, attento e meticoloso, com’è stato per tutti noi Antonino Passarelli.
C’è stato strappato via da un male incurabile in 11 giorni lasciando un’intera comunità senza parole e un vivo sgomento in tutto il mondo sportivo che lo ha conosciuto ed apprezzato in decenni di attività orientata più all’amore per Campodipietra e per il calcio che ad un agonismo fine a sé stesso.
A chi ha avuto la fortuna di conoscerlo e di stargli vicino sui campi di calcio e nella comunità, rimarrà il suo insegnamento di vita e la sua bonaria austerità nascosta in quel sorriso con cui lo porteremo sempre nel cuore ringraziandolo per tutto ciò che ha insegnato e ha donato ai giovani di Campodipietra.

Commenti Facebook