Serie D/ Isernia eBojano sul baratro. il termoli ricomincia a crederci

826

giacomarro1I biancocelesti sono sull’orlo dell’esclusione, i matesini sulla stessa strada. La squadra di Gicomarro è pronta al big match con la capolista.
La stagione era partita sotto i peggiori auspici. Ma ora si sta realmente sfiorando il ridicolo. Parliamo, ovviamente, di Isernia e Bojano, due delle quattro squadre molisane impegnate nel campionato di serie D. Le due compagini stanno inanellando record su record, purtroppo esclusivamente negativi. Il fondo si è toccato nello scorso week end, quando è successo un qualcosa che non ha precedenti nella storia del calcio molisano, almeno di quello interregionale. L’Isernia non è scesa in campo, tornando così alla ribalta nazionale per un avvenimento che ha del clamoroso.

Le diatribe societarie, che si protraggono da questa estate, hanno avuto il loro culmine in questo gesto estremo inscenato dagli atleti che, evidentemente, non hanno colpe. Difficile porre rimedio a questo situazione che è destinata a prolungarsi sino ad un inevitabile epilogo. Dopo la terza mancata presentazione la squadra sarà esclusa dal campionato.
Una situazione simile si sta vivendo a Bojano, dove, però, ancora non si arriva a raschiare il fondo. Le vicissitudini societarie anche in questo caso stanno avendo la meglio sul calcio giocato. Nessun calciatore vuol vestire la maglia biancorossa e così domenica scorsa in campo è andata la juniores: la società è riuscita ad evitare penalizzazione e multa, ma andando avanti di questo passo anche il destino dei matesini appare segnato.
Discorso completamente diverso per l’Olympia Agnonese che, però, ha i suoi problemi. Anche se di carattere meramente tecnico. La squadra di Urbano ha subito un’involuzione decisamente preoccupante e non va a punti da ben cinque giornate. A preoccupare maggiormente sono i numeri: nelle ultime cinque gara i granata hanno subito la bellezza di 17 reti, realizzandone appena 4. La classifica si è fatta complicata, ma l’Agnone ha tutte le carte in regola per uscire da questa delicata situazione, soprattutto perché alle spalle ha una solida società.
Le note liete giungono, per fortuna, esclusivamente dal Termoli. I giallorossi hanno ripreso a volare e sono ora a soli 4 punti dalla vetta. Mister Giacomarro ( in foto) sembra aver trovato la strada giusta e gli adriatici sono pronti a recitare un ruolo da protagonista in questo torneo. La prova del nove ci sarà domenica quando Miani & co. saranno di scena sul campo della capolista Civitanovese. Un banco di prova che potrà dare una sterzata importante alla stagione del Termoli.
rs

Commenti Facebook