Premiati da Ikka Italia i migliori Kenpoisti dell’anno

631

Luca De Gregorio, Alessio Colella, Nicola Montazzoli, Gioacchino Occhionero, Giovanni D’Ambra, Pietro Piermarino, Daniele Di Tella e Francesca Onorato. Sono atleti giovanissimi e sono stati premiati ed insigniti della pergamena che li riconosce come i migliori Kenpoisti dell’anno. Nel corso di una cerimonia tenutasi nella Galleria Civica di Termoli, i migliori atleti che si sono distinti per i risultati sportivi nella disciplina del Kenpo Karate sono stati premiati ed applauditi dalle loro famiglie e dai loro insegnanti. Ad accogliere i presenti la presidente dell’associazione IKKA Italia, Antonella Bruno, che ha presentato l’associazione che da cinque anni è a Termoli guidata dal Maestro Carlo Antonelli, unico referente nazionale dell’associazione che, in America, vanta fra i suoi atleti Bruce Lee e Chuck Norris.

In rappresentanza dell’amministrazione comunale è stato presente il consigliere comunale e presidente della Consulta dello Sport Angelo Farina che ha elogiato lo sforzo e il valore di associazioni come la IKKA Italia e degli sport “che, nonostante vengano considerati minori, sono poi in realtà gli unici che portano alto il nome di Termoli in Italia e nel Mondo”.
Sì, perché una selezione di atleti della IKKA Italia guidati dal Maestro Carlo Antonelli parteciperà al 50° Campionato Internazionale di Arti Marziali, nato grazie al Gran Maestro e padre del Kenpo Ed Parker, che si terrà in agosto a Long Beach (California). L’avvenimento è il più antico ed importante del settore e vede la partecipazione di migliaia di atleti.
Il Maestro Carlo Antonelli ha spiegato ai presenti i principi su cui si basa il Kenpo: “È un’arte marziale che mette al primo posto il cervello – ha spiegato Carlo Antonelli – al punto che nel logo del Kenpo c’è il colore grigio che sta ad indicare la materia grigia cerebrale. Da qui vengono tutti i valori di rispetto e di lealtà verso se stessi, nel prefiggersi degli obiettivi ed avere la tenacia di raggiungerli, e per gli avversari. Il Kenpo insegna ai ragazzi che per raggiungere un obiettivo bisogna lavorare, impegnarsi e aiuta i giovani ad affrontare le sfide della vita. Ad esempio, a Campobasso, stiamo presentando un progetto per le scuole in cui, con l’aiuto del Kenpo, si impara ad affrontare il fenomeno del bullismo, come? Spiazzando il bullo con abbracci e sorrisi, con il rispetto verso l’altro.
“La scuola di Kenpo di Termoli – ha spiegato la presidente Antonella Bruno – è l’unica in Italia ad essere stata invitata a partecipare al Campionato di Long Beach ma, come tutte le associazioni, in questo momento di difficoltà economica farà fatica a portare tutti gli atleti meritevoli in California. Questo ci rattrista molto ma può essere evitato grazie al contributo di chiunque vorrà aiutare i ragazzi a realizzare il loro sogno”. Il consigliere Angelo Farina si è impegnato a farsi portavoce presso l’amministrazione comunale di questa esigenza affinché si faccia tutto il possibile per sostenere la squadra di Kenpo e i valori veri dello sport.
Gli atleti del Kenpo saranno impegnati nel Campionato di forme e difesa personale Olandese, che si terrà ad Utrecht il prossimo 30 marzo, la seconda edizione del Memorial “Ed Parker” che si terrà a Termoli i prossimi 28 e 29 giugno e, infine, nel prestigioso”50° International Karate Championship” a Long Beach in agosto.

Commenti Facebook