La Hidro Sport conquista 42 medaglie (20 ori, 12 argenti e 10 bronzi)

1832

Continua la serie positiva della società di nuoto campobassana Hidro Sport. Dopo le affermazioni delle ultime settimane al “X Meeting Tano Croce” di San Salvo e all'”VIII Meeting di Carnevale” di Viterbo, è arrivato il successo forse più beneaugurante, quello degli Esordienti A e B, impegnati domenica scorsa presso l’impianto natatorio di Campodipietra nella finale del Gran Prix Sprint. Le promesse della Hidro sono giunte alla prova conclusiva del circuito con un’agguerrita e folta rappresentativa di 44 elementi: brillanti i risultati ottenuti, che hanno permesso di portare a casa 20 ori, 12 argenti e 10 bronzi.Un successo che premia il lavoro e l’entusiasmo degli allenatori Antonio Cucoro, Filippo Poluzzi, Alessandro Di Soccio, Mario De Lucia, Valentino Spina, Marco Cirino e Simone Rinaldi, che, sotto l’attenta direzione di Toni Oriente, responsabile del settore agonistico, seguono costantemente questi giovanissimi atleti con l’obiettivo di una loro graduale crescita tecnica e agonistica tramite la formula dello sport vissuto come competizione, ma soprattutto come divertimento. Una grande soddisfazione anche per il Presidente, consapevole che questi piccoli nuotatori rappresentano il futuro della società “Uno dei nostri principali obiettivi in questo momento è quello di valorizzare al massimo i giovani nuotatori del vivaio, facendoli crescere e portandoli a livelli di eccellenza, e dai risultati conseguiti oggi sembra che le scelte operate finora stiano producendo buoni frutti.

 

La Hidro Sport è una squadra straordinaria, di cui vado sempre più orgoglioso. I risultati individuali sono certamente incoraggianti, ma ciò che più conta è il successo dell’intero gruppo. Non è semplice coordinare un team dislocato su ben cinque impianti, ma l’impegno, l’entusiasmo e lo spirito sportivo che sono alla base del nostro programma di allenamento condiviso nelle linee guida ci stanno consentendo di raggiungere traguardi sempre più importanti”.

Per la categoria Esordienti A, il successo della squadra si è tinto di rosa grazie alle sei ondine gialloblù che hanno fatto il pieno di medaglie. Una quaterna del metallo più pregiato è andata a Federica Caruso, che si è aggiudicata con autorità i 50 (32″5) e 100 farfalla (1’10″6) insieme ai 100 stile libero (1’07”) e ai 100 misti (1’15”). Una prova eccellente è stata offerta da Caterina Hantjoglu, che è salita sul gradino più alto del podio nei 50 (33″9) e 100 dorso (1’12”) e nei 50 stile (31″5) ed ha conquistato il terzo posto nei 100 farfalla (1’14″9). Menzione speciale anche per Martina Pollutro, che ha fatto suoi due ori nei 50 (39″8) e 100 rana (1’28”) e un bronzo nei 100 misti (1’21″8), e per Lucia Benini, protagonista di un poker di argenti nei 50 (34″2) e 100 farfalla (1’14”), nei 100 stile (1’09”) e nei 100 misti (1’17″1). Infine, si sono distinte Noemi Reggi ed Elena Galasso, classificatesi entrambe in terza posizione rispettivamente nei 50 farfalla (35″2) e nei 50 stile (33″3). Ad arricchire ulteriormente il bottino della categoria hanno contribuito poi Nicola Del Papa e Giuseppe Borrelli: da incorniciare la prova del primo che, con grinta e determinazione, si è imposto su tutti nei 50 (33″9) e 100 rana (1’16″5), nei 100 dorso (1’10″5) e 100 misti (1’10″4); altrettanto positiva la prestazione del secondo, argento nei 100 farfalla con il tempo di 1’16”.

Nella categoria Esordienti B, invece, ad onorare i colori della Hidro ha contribuito soprattutto il settore maschile, primo fra tutti Patrick Comodo che, dopo aver vinto l’argento nei 50 stile (31″8), non ha lasciato scampo ai rivali nei 50 rana (42″7), 100 stile (1’11″9) e 100 misti (1’23”). Prestazioni molto convincenti anche per Giuseppe Storto, secondo classificato nei 100 farfalla (1’30″2) e 100 rana (1’42″9) e terzo nei 50 farfalla (41″2), e per Marco Gallesi, autore di un argento nei 50 farfalla (37″4) e di un tris di bronzi nei 50 (33″5) e 100 stile (1’17″8) e nei 100 farfalla (1’32″3). Buoni risultati sono stati centrati anche da Emanuele Perlino, giunto in seconda posizione nei 100 misti (1’30″2), e da Davide Sabella che, dopo aver guadagnato il gradino più basso del podio nei 50 dorso (39″7), è riuscito a conquistare l’argento sia nei 100 dorso (1’30”) che nei 100 stile (1’17″7). Elemento di spicco del settore femminile è stata, invece, Fiorella Colanzi: per lei uno splendido en plein di ori in tutte le gare nuotate, i 50 farfalla (37″), i 50 (42″4) e 100 rana (1’31″5) e i 100 misti (1’24″7). A farle compagnia, Giorgia Rinalducci e Noemi Pedio, bronzo nei 100 rana (1’48″9) la prima e nei 100 farfalla la seconda (2’04).

Pur non essendo saliti sul podio, hanno comunque contribuito al successo della Hidro gli altri atleti del team, interpreti tutti di soddisfacenti riscontri tecnici e cronometrici: per gli Esordienti A, Giorgia Ciampitti, Gaia Miele, Francesca Santoro, Mara Terriaca, Valentina Tinaburri, Giulia Tomasi, Andrea Felice, Luca Fraraccio, Luca Giuliano, Luigi Morgante, Antonio Santillo, Kevin Sebastiano e Giuseppe Vassalli e per gli Esordienti B Luisa Cicora, Marina Giordano, Sara Le Donne, Giuliana Presutti, Alisia Ricciardella, Benedetta Sangregorio, Vito Accinni, Francesco Cocco, Antonio Mascilongo, Giovanni Oriente, Cristian Santoianni, Maxim Sardella, Mattia Terriaca, Gabriele Terrigno ed Edoardo Varriano.

 

Commenti Facebook