Calcio/ Acli e Campodipietra, Mario Cordone: “Felice della scelta, insieme ci divertiremo”

182

Il corso di aggiornamento a Coverciano con tecnici come Andreazzoli,Semplici, Longo ed Ulivieri, poi la firma con le Acli Campobasso e Campodipietra. Sono stati giorni di grandi impegni e belle soddisfazioni per Mario Cordone che nel mese di agosto, con l’inizio della preparazione darà il via alla nuova avventura in rossoblù. Con l’obiettivo di fare qualcosa di buono per ripagare sul campo, con lavoro e sacrificio, la fiducia riposta in lui dalla società rossoblù. Del resto esperienza e carisma non mancano di certo al tecnico che in Molise e non solo ha saputo farsi apprezzare come calciatore e come allenatore.
“Sono felice che la società Acli Campobasso e Campodipietra mi ha scelto per la prossima stagione – sottolinea – ringrazio chi mi ha dato questa possibilità. Arrivo in una società con le idee chiare e le basi solide dove sicuramente si potrà lavorare con grande serenità. Conoscevo la dirigenza rossoblù e poterci lavorare insieme il prossimo anno è per me motivo di soddisfazione e orgoglio”.
Quale sarà l’obiettivo delle Acli Campobasso e Campodipietra targata Mario Cordone?
“Non mi piace fare proclami. Sicuramente vogliamo fare qualcosa di buono, lo merita la società e per tutta la dirigenza io e i ragazzi dovremo dare il massimo divertendoci in ogni allenamento ed in ogni partita. Andremo in campo per lottare sempre su ogni pallone, poi alla fine tireremo le somme e vedremo dove saremo riusciti ad arrivare. Sono convinto che con grande impegno e determinazione da parte di tutti, potremo toglierci delle belle soddisfazioni puntando anche ad offrire un bel gioco per far divertire chi verrà a vedere le nostre partite. Con l’auspicio che possano essere in tanti”.
Con la società ha già parlato di mercato?
“Sicuramente si parte da una base consolidata sulla quale costruire qualcosa di buono. Confermeremo lo zoccolo duro dello scorso anno. Chiaramente dovremo fare degli innesti per quali ci siamo già messi a lavoro, sia senior che under in modo da avere a disposizione una rosa completa. Per i nomi, però, preferisco aspettare la firma”.
Lei è reduce dal corso di aggiornamento a Coverciano con allenatori di grande calibro. A proposito di grandi allenatori preferisce l’idea di gioco proposta da Giampaolo o da Conte?
“Giampaolo ha dichiarato: testa alta e giocare a calcio. Con i dovuti distinguo, è quella più vicina alla mia idea di fare Calcio, è quello che chiederò alla squadra per la prossima stagione sportiva”.
Dando uno sguardo a quello che sarà il campionato di Eccellenza in generale che cosa si aspetta?
“Sono sicuro che sarà un campionato difficile come del resto lo è stato negli ultimi anni con diverse squadre ben attrezzate che lotteranno pe qualcosa di importante. Gli organici sono in fase di composizione ed è quindi difficile dire quali sono le favorite. Sicuramente le Acli Campobasso e Campodipietra cercherà di dare fastidio a qualsiasi avversaria”.
L’ufficio stampa

Commenti Facebook