Riserva Moac in Galles per il Womex 2013. La band matesina all’expo dedicata alla world music

658

Anche quest’anno, come di consueto, apre i battenti il Womex, una fiera espositiva dedicata esclusivamente al mondo della world music, della musica popolare e delle nuove contaminazioni tra passato e presente così come tra culture distanti geograficamente tra loro.  Tra gli espositori e i partecipanti ci sarà anche la Riserva Moac, band matesina che del melting pot di lingue, razze, culture e popoli ha fatto una sua imprescindibile bandiera stilistica. Sempre alle prese con una continua e costante ricerca sonora, il gruppo, con sede a Bojano e nato nell’Associazione Musicale “Il Pentagramma”, volerà domani alla volta di Cardiff, in Galles; infatti, la città del regno unito è stata scelta come luogo ospitante la manifestazione di quest’anno, che richiama addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo.

“Non è la prima volta che partecipiamo – affermano dalla Riserva – abbiamo vissuto già due edizioni a Siviglia ed una a Copenaghen. Il Womex è un evento unico, in cui si è a contatto con festival, labels, management, booking e organi di stampa provenienti da tutto il mondo, il cui ambito di riferimento è quello della world music in tutte le sue possibili varianti. Una vera manna e fonte di ispirazione, sia per la ricerca di spazi internazionali in cui diffondere la nostra Patchanka World, sia per una ulteriore crescita culturale e musicale di tutta la Riserva Moac.”
Il Womex infatti non è solo uno spazio espositivo, ma è anche un ricchissimo programma di eventi e concerti, di convention ed appuntamenti tematici. La Riserva Moac, con questa partecipazione e questo nuovo viaggio, ha l’obiettivo di consolidare la sua apertura internazionale, che nel corso degli anni ha toccato nazioni come Francia, Usa e, soprattutto, Germania, con concerti in diverse città come Amburgo, Dresda, Lipsia, Dortmund ed altre.
“Abbiamo avuto esperienza diretta di come il nostro suono e la nostra carica live siano apprezzati oltralpe. In Europa, fortunatamente, c’è un fermento culturale più aperto verso il nuovo e verso i gruppi considerati emergenti. Speriamo di far breccia nei numerosi espositori e organizzatori di eventi che incontreremo durante un fine settimana che si preannuncia ricco di emozioni.”
La Riserva Moac rientrerà in Molise domenica prossima, con un imponente carico di musiche dal mondo e di determinazione per continuare, quest’inverno, nelle fasi di ultimazione del prossimo disco. E non è finita: a breve, altre novità importanti.

Commenti Facebook