Pietracatella : la 19a edizione della sagra dei Cavatelli all’insegna della beneficenza

956

C’è grande attesa a Pietracatella per la tradizionale Sagra dei cavatelli con la salsiccia che quest’anno taglia il traguardo delle 19 edizioni. L’appuntamento è per mercoledì 10 agosto, nella piazza del paese, dove verrà servito il tipico piatto preparato dalle sapienti mani delle donne pietracatellesi. La serata sarà accompagnata da tanta musica e con il dj set per far ballare tutti.

La “Sagra dei cavatelli” è nata come una sagra all’insegna della beneficenza, organizzata dalla Parrocchia e dal gruppo Caritas. Le donne preparano gli ingredienti durante i mesi precedenti e finalmente, accarezzati dalla freschezza notturna, tutti a tavola con musica, canti e tanta allegria. Grande il piacere di ritrovarsi, di stare insieme. Le famiglie, che – come si sa – vivono sparse un po’ ovunque dalle cittadine delle varie regioni d’Italia e d’Europa, hanno perciò preso l’abitudine di riunirsi insieme a Pietracatella con il pretesto dei cavatelli.

Il 10 agosto di ogni anno, qualsiasi sia il tempo, qualsiasi sia il giorno della settimana, puntuale come tutte le feste che contano, in Piazza S. Maria si danno appuntamento centinaia di frequentatori abituali e turisti occasionali appassionati di cavatelli conditi con pomodoro e salsiccia casereccia. Il gruppo Caritas si occupa di garantire la genuinità dei prodotti utilizzati, s’incarica di trovare i musicisti per allietare la serata e la piazza con un buon numero di panche e tavolini.

La manifestazione ha registrato progressivamente negli anni un numero sempre maggiore di partecipanti. Ancora, negli ultimi anni novanta si realizzavano “solo” una cinquanta di chilogrammi di cavatelli, invece nelle ultime edizioni se ne sono sfiorati sempre i cento chilogrammi. Migliaia e migliaia, forse milioni di volte con leggera pressione, i polpastrelli di indice e medio delle instancabili dita femminili arricciano migliaia e migliaia, forse milioni di rettangolini di morbida sfoglia per ottenerne migliaia e migliaia, forse milioni di cavatelli, pronti per deliziare il palato e lo spirito delle centinaia e centinaia, forse migliaia di visitatori. La somministrazione inizia verso le ore 8 di sera e si protrae fino a tarda notte. I più resistenti, insieme a coloro che sono stati impegnati a servire i convenuti, per tradizione, mangiano un ultimo piatto di cavatelliabbondantemente dopo la mezzanotte. Al gran numero di pietracatellesi che partecipa gratuitamente all’allestimento della manifestazione, viene richiesto un grande impegno e molta fatica, ma essi vi si assoggettano volentieri. È per tutti motivo d’orgoglio e di gioia constatare la presenza di un così gran numero di amici, parenti e visitatori di passaggio che affollano le vie e la piazza.

Alla manifestazione gastronomica, viene sempre associata la premiazione dei migliori studenti pietracatellesi con una borsa di studio. Tutto il ricavato della serata andrà, come ogni anno, in beneficenza alla Caritas. Il successo conquistato negli anni ormai è consolidato e continua a crescere.

Commenti Facebook