Giostra degli anelli del Palio di San Nicola : Vogliamo il riconoscimento dei nostri diritti

2381

La vicenda del rilascio dell’autorizzazione per lo svolgimento della Giostra degli anelli del Palio di San Nicola in programma a Guglionesi ogni 8 agosto, va avanti ormai da anni, e precisamente da quando a governare la città è il Sig. Antonacci. In special modo negli ultimi due anni il Sindaco ha fatto sì che tale evento , riconosciuto a livello nazionale quale simbolo della nostra cittadina, non potesse essere organizzata. A nulla sono valse le richieste della nostra associazione di considerare la manifestazione della Giostra degli anelli non competitiva .
Il primo cittadino si è mostrato sordo ed indifferente alle nostre spiegazioni adducendo sempre la stessa giustificazione ovvero che la Giostra degli anelli, prevedendo l’impegno di equidi, deve essere soggetta a verifiche e controlli sugli animali oltre che all’intera manifestazione così come previsto dall’ordinanza ministeriale ignorando che tali prescrizioni non trovano piena rispondenza nell’ordinanza Martini del 4 settembre 2013.
Nel 2015 il Consiglio Regionale del Molise approva la legge n.5 del 26 marzo 2015– la quale all’art.1, comma 4 sancisce che la nostra manifestazione non è assimilabile ad una competizione agonistica tra animali ma si tratta di una semplice esibizione di equidi, configurabile nella categoria di “mostre, sfilate e cortei” e quindi non necessita di tutto ciò che veniva richiesto negli anni precedenti essendo sottratta sia alle prescrizioni del decreto Ministeriale che al parere della Commissione Comunale di Vigilanza sui pubblici spettacoli.
Lo stesso consiglio regionale con successiva legge del 04 maggio 2015 n.8-art.38- riconosce, istituzionalmente nel Molise e a livello nazionale, il Palio di San Nicola di Guglionesi per la sua rilevanza storico-culturale e la inserisce nell’elenco delle manifestazioni storiche-culturali autorizzate dalla regione ai sensi dell’art. 3, comma 1,della legge nazionale 20 luglio 2004 n.189.
Di fronte ad un testo di legge, chiaro e semplificativo, è impossibile non concedere l’autorizzazione. Impossibile per tutti tranne che per il Sindaco Antonacci che riprova ancora una volta nell’intento di far saltare anche la XXI edizione della Giostra degli anelli, invitando la nostra associazione ad osservare talune prescrizioni evidenziate dalla commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli per l’edizione 2014 e di sanarle altrimenti niente autorizzazione.
In barba alla normativa vigente, il sindaco tenta di abusare del suo potere istituzionale ma questa volta il suo giochetto non può riuscire perché, l’associazione ha già inoltrato un primo esposto per denunciare l’accaduto a S.E. Il Prefetto e al Presidente della Giunta Regionale e non è da escludersi che tale atto possa giungere ad altre Autorità . A mali estremi………. estremi rimedi.
Dal momento che i Comuni sono tra i “soggetti attuatori” chiediamo, quindi, che il Sindaco di Guglionesi provveda tempestivamente (già avrebbe dovuto farlo) a rilasciare l’autorizzazione ad effettuare la Giostra degli anelli del Palio di San Nicola –XXI edizione -in applicazione della legge regionale n. 5 del 26.03.2015 perchè è un nostro diritto poter proseguire con la massima celerità e serietà al raggiungimento degli obiettivi programmati.
BASTA CON I FINTI BUONISMI, SIAMO STANCHI DI ASPETTARE, VOGLIAMO I FATTI, VOGLIAMO L’APPLICAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE SENZA FAVORITISMI E CLIENTELISMO

VOGLIAMO fare la festa con dignità e fierezza di popolo accontentandoci di quello che possiamo realizzare con le risorse a disposizione, cercando di non far scomparire, ove possibile, le nostre belle tradizioni.
La “cultura del dubbio e dei sospetti ” li lasciamo a coloro che non vogliono fare nulla per il nostro paese e fanno solo chiacchiere ed a coloro che si ergono a difesa della nostra identità senza conoscere e provare i veri sentimenti, sensibilità, stati d’animo e storia che hanno sempre contraddistinto il popolo “Guglionesano”.
IL DIRETTIVO ASSOC. SAN NICOLA

Commenti Facebook