Giornata Mondiale del Rifugiato: attività di sensibilizzazione del territorio

981

Il progetto “Rifugio Sicuro” si inserisce all’interno di una rete nazionale di accoglienza denominata SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati). La Caritas Diocesana di Termoli-Larino da ormai oltre tre anni offre servizio di accoglienza integrata rivolta principalmente a donne sole con minori che sono costrette a fuggire dal loro Paese a causa di persecuzioni, guerre, violazione di diritti umani, abbandonando la casa, il lavoro, gli affetti, le abitudini e molto spesso hanno subito torture e violenze. Per tale motivo arrivano in Italia per cercareprotezione e per ricostruire una nuova vita, un nuovo futuro, per dare una nuova speranza ai propri figli. I servizi offerti sono accoglienza integrazione e tutela. Nello specifico:
-messa a disposizione di un alloggio;
-erogazione di un contributo vitto, banco alimentare, pocket money, vestiario,
-medicine, prodotti per l’infanzia e beni di prima necessità;
i-nserimento scolastico dei minori;
alfabetizzazione per gli adulti;
-mediazione linguistico-interculturale;
-orientamento sociale e professionale, bilancio di competenze;
-tirocini formativi in collaborazione con il Centro per l’Impiego;
-affiancamento nella ricerca di abitazioni autonome;
-tutela legale e psico-socio-sanitaria;
-sensibilizzazione sul territorio.
Il progetto SPRAR “Rifugio Sicuro” è iniziato nel 2011 e prorogato fino al 2016 accoglie donne sole e donne con minori all’interno del Centro Sociale Spirito Santo sito in Ururi e nuclei familiari presso appartamenti siti tra Termoli, Ururi e Larino per un totale di 45 posti. In totale fino ad oggi i beneficiari accolti sono stati 58 donne con figli e 2 nuclei familiari; di questi 49 sono usciti per integrazione, considerando che l’accoglienza integrata dura da un minimo di sei mesi fino ad un massimo di un anno e mezzo. Il progetto SPRAR “Rifugio Sicuro” ha apportato un valore aggiunto alla nostra comunità diocesana contribuendo alla sua crescita culturale, grazie all’interazione di costumi e usanze differenti, che promuovono un intreccio di sapori e colori diversi che vengono riportati e valorizzati in occasione della giornata Mondiale del Rifugiato con cadenza il 21 giugno, durante la quale ogni anno la Caritas organizza delle manifestazioni al fine di promuovere e di sensibilizzare una realtà che ormai è presente sul nostro territorio e che è destinata a rafforzarsi ed ampliarsi sempre di più.

PROGRAMMA:
19 giugno – Piazza Duomo – Termoli
Ore 19:30 – Presentazione del Progetto SPRAR “Rifugio Sicuro” del comune di Termoli in partenariato con il comune di Ururi, gestito dalla Caritas Diocesana.
Ore 21:00 – Orchestra e coro “Erato” della S.M.S. M.Brigida di Termoli, interverranno performers e attori di alcune scuole secondarie di Termoli.
20 giugno – Centro Sociale S.Spirito – Ururi
Ore 10:00/18:30 – Laboratori musicali “suoni in scena” a cura di Salvatore Gervasi e Mariella Salierno dell’associazione Specimen di Lecce.
21 giugno – Piazza Duomo – Termoli
Ore 21:30 – Parata musicale con partenza in Piazza Vittorio Veneto, angolo Via XX settembre. A seguire spettacolo musicale a cura dell’ass. Scpecimen con la partecipazione di un gruppo multietnico e di giovani artisti di strada.

Commenti Facebook