A Salire sul palcoscenico dell’Officina Biologica Il duo Diodati – Ponticelli

427

Un palcoscenico creato ad hoc per le formazioni d’avanguardia che amano sperimentare e fondere il linguaggio del jazz tradizionale con le nuove tendenze contemporanee. Tutto questo è Officina in Jazz, palcoscenico restituito alla cultura che giovedì 24 ottobre, ospiterà il duo Diodati – Ponticelli composto da Francesco Diodati alla chitarra elettrica e Francesco Ponticelli al basso ed elettronica. Un sodalizio quello tra i due musicisti, già collaudato in numerosi progetti, che per l’occasione volgerà lo sguardo verso nuovi orizzonti, tra sonorità elettroniche e acustiche, in cui non mancheranno campionamenti, sintesi del suono, atmosfere derivate dalla musica elettronica, inseriti in una ricerca rivolta all’improvvisazione.

Fra i progetti che hanno visto collaborare i due musicisti degna di nota è l’esperienza con i Neko, formazione capitanata proprio da Francesco Diodati, che ha recentemente portato alla luce un secondo lavoro da studio dal titolo “Need Something Strong”. Un progetto in cui il giovane chitarrista romano ha dato ancora una volta conferma della sua abilità come compositore, grazie alla capacità di far convivere melodie penetranti e strutture elaborate. Insieme a lui, su questo nuovo palcoscenico consacrato alla Blue Note, un musicista versatile e di gran talento che ha alle spalle collaborazioni con personaggi del calibro di Enrico Rava, Roberto Gatto, Gianluca Petrella, Andrea Pozza.

Officina Biologica, Borgo Angelico 30, zona Borgo Pio
Tutti i concerti cominceranno alle ore 22:30
L’ingresso è liberoGiovedì 24 ottobre
Diodati – Ponticelli duo
Francesco Diodati, chitarra
Francesco Ponticelli, basso ed elettronicaDirezione artistica
Carlo Cammarella

Commenti Facebook