Vertenza lavoro. Uiltucs a Iorio: dia spiegazioni di tutte le problematiche non gestitte in passato

431

guarracinoLa UILTUCS Molise, nella persona del Segretario Generale Pasquale Guarracino, ha atteso qualche giorno per rispondere alle accuse di immobilismo dei sindacati lanciate dal Consigliere regionale Angelo Michele Iorio: l’attesa si è resa necessaria per compiere un’analisi approfondita delle vertenze in corso, della loro origine, della loro gestione nel passato. I risultati dell’analisi hanno condotto Pasquale Guarracino a rispondere così al Consigliere Iorio. “Caro Consigliere Iorio, ritengo di dover controbattere alla pubblica critica nei confronti dell’operato sindacale su più fronti ed in più circostanze, da te espressa nei giorni scorsi.

Ci tengo a precisare che le mie non sono affermazioni strumentali, né espressive di una vicinanza, a prescindere, all’attuale governo regionale che, ogni volta che si è reso necessario, ho invitato ad azioni concrete e risolutive di vertenze in corso ormai da troppo tempo: la mia analisi, sulla quale sono disposto ad un pubblico confronto in qualsiasi momento, mi ha condotto a riflessioni che hanno origine nel passato. Per oltre un decennio, infatti, sei stato il Governatore della Regione Molise e, negli ultimi anni del tuo mandato, hai ritenuto opportuno non nominare un Assessore al Lavoro, ma trattenere a te la delega, senza però, fare alcun intervento in materia di lavoro, esimendoti dall’organizzare incontri programmatici o di analisi del mercato del lavoro, senza organizzare, nonostante le sollecitazioni delle Organizzazioni Sindacali, alcun incontro di nessuna natura per gestire la crisi e soprattutto, l’emergenza lavoro che noi sindacati denunciavamo.
Alle nostre istanze, alle nostre sollecitazioni, alle nostre denunce, non hai ritenuto di dover rispondere nè come Governatore, né come Assessore al Lavoro, caro Consigliere regionale Angelo Michele Iorio.
Adesso sei all’opposizione e denunci l’immobilismo sindacale: ebbene, puoi aiutarmi davvero a risolvere i problemi? Come affrontiamo la vertenza dei lavoratori del Korai – vertenza che conosci bene, dato che il governo regionale da te capeggiato ha trasformato la società in house alla Regione Molise – che da oltre 4 anni non percepiscono lo stipendio?
Come troviamo soluzione alla vertenza degli ex lavoratori del Carrefour di Termoli, che hanno perso l’occupazione? Come incentiviamo il Centro Commerciale Sannicola di Termoli che sta gradualmente morendo e tra breve, molto probabilmente, vedrà la chiusura anche del negozio Piazza Italia e la perdita di altri posti di lavoro, oltre alle decine che si sono già persi tra Carrefour ed il suo indotto?
Solo in occasione della chiusura del Carrefour ci siamo incontrati, negli ultimi giorni della campagna elettorale antecedente le scorse elezioni regionali, senza però discutere di alcuna soluzione concreta, come i lavoratori, purtroppo, ben ricorderanno.
Caro Consigliere Iorio, dammi una mano a risolvere tutti i problemi del comparto vigilanza, ormai sempre più allo sbando nel nostro Molise, con Istituti che non pagano gli stipendi da mesi, altri che non rispettano le più elementari norme contrattuali, e che sempre più spesso, tra chiusure e riaperture, portano alla perdita di ulteriori posti di lavoro, come successe ai tempi della Molise Security, vertenza che pure dovresti conoscere bene.
Ed ancora: dammi una mano a cambiare l’attuale legge regionale sul commercio, che tu stesso hai promosso e fatto approvare, nonostante la ferma contrarietà mia e dei miei colleghi e con la sola opposizione, all’epoca, dei due consiglieri Petraroia e Romano. Avevamo ragione noi, anni fa, a sostenere che sarebbe stata una legge foriera di chiusura delle attività e di disoccupazione per il settore commercio in Molise, eppure tu l’hai sostenuta ed approvata.
Per concludere, caro Consigliere regionale Angelo Michele Iorio, sono disponibile ad incontrarti per procedere insieme alla verifica di quanto ti ho appena illustrato ed avrei piacere, soprattutto, a capire, OGGI, il perchè di tutte le problematiche non gestite per il passato.
La mia intenzione, oggi, è quella di sedermi e risolvere i problemi con questo governo regionale e con l’opposizione, ma non posso essere cieco rispetto alla nostra storia più recente ed alle responsabilità di chi ha governato il Molise: molte delle vertenze che i sindacati si trovano ad affrontare provengono dal passato,e oggi, per il Molise che tutti diciamo di amare, abbiamo il sacrosante dovere, da qualunque parte della barricata ci troviamo, di risolvere queste situazioni di grande disagio e di disperazione. “.

Commenti Facebook