Terrorismo nero, minacce ai politici di Marche, Abruzzo e Molise. Frattura: non muteremo la nostra condotta

851

 “Di fronte alla naturale e umana impressione derivante dall’apprendere che le istituzioni molisane, come quelle di Abruzzo e Marche, sono state considerate potenziali bersagli della violenza del gruppo eversivo neofascista, un’impressione di portata generale, poiché legata all’esistenza stessa del nucleo terroristico, resta la serenità che accompagna ogni nostra azione quotidiana. Non abbiamo mai registrato minacce di tale calibro e di certo non muteremo le nostre abitudini e la nostra condotta tutte improntate alla normalità. In questo momento la prudenza guida ogni commento e ogni reazione in attesa che la magistratura concluda l’inchiesta. Intanto un ringraziamento sentito alle forze dell’ordine e agli inquirenti che hanno stroncato l’esistenza del gruppo neofascista”. Lo dichiara il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura.

Commenti Facebook