Spaccio di sostanze stupefacenti e abuso di alcol : intensificate misure di vigilanza

765

I recenti drammatici avvenimenti accaduti in alcune discoteche della Romagna ed in Puglia hanno richiesto una intensificazione anche in provincia delle misure di vigilanza e sicurezza per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e dell’abuso di alcol all’ interno ed in prossimità dei locali pubblici di intrattenimento e delle discoteche. A tal fine, anche nell’alveo dalla direttiva a firma del Capo della Polizia, sono stati predisposti mirati e specifici controlli di prevenzione e vigilanza per il mese di agosto, pianificati nel corso di una riunione tecnica tenutasi presso la Questura di Campobasso, con l’ attività congiunta della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, della Capitaneria di Porto e delle Polizie Municipali dei comuni della costa molisana.
Le attività di controllo, già avviate nelle settimane passate, hanno interessato nella scorsa notte il litorale della costa con verifiche a tappeto nei locali pubblici di intrattenimento e di ritrovo maggiormente frequentati dai giovani. Le verifiche coordinate dalla Questura hanno visto l’impiego di numerose pattuglie delle varie forze dell’ordine che sulla base di una razionale ripartizione del territorio hanno effettuato capillari e minuziosi controlli anche in materia di regolarità delle licenze amministrative, di rispetto dei requisiti di sicurezza dei locali e dell’osservanza degli orari di chiusura dei locali, nonchè di prevenzione dei reati connessi alla circolazione stradale.
Molto positivo il bilancio delle attività che vede 20 locali pubblici controllati tra discoteche, night, bar e lidi balneari maggiormente frequentati siti nei comuni di Termoli, Campomarino e zone limitrofe. Le ispezioni nei luoghi di intrattenimento, effettuate anche con l’ausilio di unità cinofile della Guardia di Finanza, ha portato anche al sequestro di di sostanza stupefacente e alla relativa segnalazione a carico di due persone per assunzione di droghe.
Numerose anche le violazioni amministrative rilevate per somministrazione di alcolici di gradazione non consentita o fuori dall’orario autorizzato, per mancato rilascio delle ricevute fiscali, per violazione del divieto di fumo nei locali pubblici e per irregolarità riguardanti le posizioni lavorative dei dipendenti.
Intensificati anche gli accertamenti per contrastare la guida in stato di ebbrezza con numerosi posti di controllo posti in essere in prossimità dei luoghi frequentati e sulle arterie maggiormente trafficate. Tali verifiche hanno consentito di identificare numerosi pregiudicati e di elevare sanzioni per violazione del codice della strada. In particolare, per tre automobilisti è scattata anche la segnalazione per guida in stato di ebbrezza.
Il monitoraggio attivato in agosto proseguirà anche nei prossimi mesi ed interesserà, anche le discoteche e i locali pubblici del capoluogo che, come noto, riprenderanno la piena attività con l’approssimarsi della stagione autunnale.

Commenti Facebook