Si avvia alla conclusione il progetto Molisani Si, ma Glocali

148

In cinque Scuole medie del Molise sta per concludersi il progetto “Molisani si, Ma Glocali!” che ha coinvolto  i ragazzi del territorio di Campobasso e di Trivento per renderli consapevoli che non vivono solo in una città ma fanno parte di una comunità che ha una storia antica ed ha un futuro di cui loro sono parte attiva.

Questo è l’obiettivo fondamentale che Filippo Poleggi Presidente del Movimento Consumatori Molise e Marco Mitra, Segretario, hanno illustrato alle ragazze ed ai ragazzi delle Scuole “Colozza,D’Ovidio,Jovine,Petrone di Campobasso e Scarano di Trivento”.

Concluso il ciclo della presentazione del progetto ai tutor delle scuole ed agli alunni e degli incontri sulle storie di Campobasso, tenuti dallo storico-archeologo Walter Santoro e dalla Prof.ssa e archeologa Silvia Santorelli, le ragazze ed i ragazzi delle scuole di Campobasso hanno partecipato alle visite didattiche della città italica-sannitica di Akkadonia a Monte Vairano con la guida del Prof. Archeologo Gianfranco De Benedittis  mentre gli studenti di Trivento e Duronia alla visita del complesso archeologico di Santa Maria di Canneto guidati dalla Dott.ssa archeologa Angela Di Niro, già sovraintendente a Campobasso, direttrice per lunghi anni degli interventi sul sito.

Queste visite hanno stimolato nei giovani l’orgoglio di appartenenza e sentimento di valorizzazione e tutela dei beni comuni. I ragazzi e le ragazze hanno partecipato, nell’occasione, a laboratori d’introduzione all’archeologia anche grazie alla collaborazione con l’associazione “L’Altritalia Ambiente”.

Di notevole spessore umano è stata l’esperienza d’incontro dei giovani con gli anziani dei Centri Sociali Comunali a Campobasso e con quelli del Circolo di lettura a Trivento. Sono stati presentati il sito ed i social dedicati al progetto con le ragazze ed i ragazzi che guidavano all’uso degli strumenti informatici, in particolare la Social Street, la prima a Campobasso, dando un contributo al superamento del digital divide. Gli anziani hanno risposto alle domande e curiosità dei ragazzi, in un confronto della realtà in cui vivono con quella che era nella gioventù dei più anziani per un ulteriore approfondimento della conoscenza del territorio in cui vivono, favorendo così lo scambio generazionale.

A breve si realizzerà il grande incontro finale di tutte le ragazze e ragazzi protagonisti di “Molisani sì, ma glocali”.

Commenti Facebook