Riccia dice sì all’adesione all’EGAM, ente di Governo dell’Ambito Molise per il servizio idrico integrato

1199

Nel corso dell’ultimo e partecipato Consiglio Comunale di Riccia, alla presenza di un esperto indicato dalla Regione, è stata approvata all’unanimità la delibera con immediata esecutività che ha sancito l’adesione all’EGAM. Si tratta dell’Ente di governo dell’ambito del Molise per il servizio idrico integrato. L’amministrazione comunale di Riccia ha invitato in aula Mario Ferocino, componente del gruppo di lavoro creato dalla Regione per l’assistenza tecnico-amministrativa e metodologica, il quale con slides e documenti ha illustrato nei dettagli struttura organizzativa, finalità dell’ente, modalità di supporto ai Comuni e vantaggi per il territorio molisano, rispondendo con cura alle domande avanzate da sindaco, assessori e consiglieri comunali.
Istituito dalla Regione Molise, l’EGAM è dotato di autonomia organizzativa e patrimoniale, per l’unico ambito territoriale ottimale del Molise. Dunque nuove disposizioni in materia di organizzazione del servizio idrico integrato, costituito dall’insieme dei servizi pubblici di captazione, adduzione e distribuzione di acqua ad usi civili, di fognatura e di depurazione delle acque reflue, con esclusione, del servizio pubblico di rilevanza strategica di gestione dei grandi invasi, di captazione e grande adduzione delle risorse idriche ad usi plurimi, attualmente gestito dall’Azienda Speciale regionale “Molise Acque”.
Vengono, in sintesi, disposte le forme di cooperazione tra gli enti locali ricadenti nell’ambito territoriale ottimale nonché i loro rapporti con la Regione. Ad oggi tutti i Comuni del Molise gestiscono il suddetto servizio “in economia”. Si attiva così un processo di riordino dell’assetto organizzativo ed istituzionale del sistema idrico regionale, nell’evidente consapevolezza dell’importanza strategica che la risorsa “acqua” assume per la regione Molise.

Commenti Facebook