Riammessi Caravatta e Tedeschi nella lista a sostegno di Micaela Fanelli

380
fanellipd“Provare a fermare il cambiamento con lo strumento dei cavilli burocratici è una strada inutile, superata, da vecchia politica. Ora dobbiamo correre: il Pd ha bisogno di freschezza, di una classe dirigente che come ha fatto Renzi dia una nuova marcia, di pensare non più a certi meccanismi obsoleti che sviliscono un partito, ma alle cose concrete. Lo stiamo dimostrando in questo breve tour molisano dove ogni giorno affrontiamo i temi necessari al nostro territorio: turismo, ambiente, sviluppo, fondi europei. Aperti all’ascolto di tutti. Inutile girarci intorno: è questo ciò di cui il Pd e il Molise hanno bisogno”.
Micaela Fanelli commenta così la notizia positiva che arriva da Roma in merito all’iniziale esclusione di Caravatta e Tedeschi, ora riammessi. La stessa Fanelli giorni fa aveva tranquillizzato sulla questione considerando, a ragione, l’intoppo come un semplice vizio formale non imputabile agli stessi. La Commissione nazionale ha infatti respinto da Roma il ricorso inoltrato dalla candidata alla segreteria, Laura Venittelli, in merito all’inserimento di Massimo Caravatta e Cosmo Tedeschi nella lista dei candidati all’Assemblea regionale del Partito Democratico a sostegno della candidata alla segreteria regionale, Micaela Fanelli.
“Qui non c’è più tempo da perdere – evidenzia Fanelli -, il Pd molisano ha voglia di cambiare, ed è inutile aggrapparsi a litanie burocratiche. Il Pd deve essere aperto e concentrato sulla forza e concretezza di sindaci e amministratori, capaci di attuare cose concrete. Sperare di mantenere bloccato il partito e il cambiamento che gli stessi militanti, elettori e cittadini chiedono fin dalle Primarie dell’8 dicembre e di cui il Pd stesso ha vitale bisogno, significa aver imboccato ancora la strada sbagliata e vivere lontani dalla realtà e dalla base del Pd”. “Sono molto fiera – conclude – delle due candidature che, come le altre nella nostra lista, esprimono qualità e concretezza”.
 

Commenti

commenti