NO a impianti eolici nel territorio del Parco delle Morge

737

In qualità di coordinatori del progetto “Parco delle Morge” esprimiamo la nostra gratitudine nei confronti degli amministratori comunali, del Corpo Forestale dello Stato e del Ministero dei Beni Ambientali e delle Attività Culturali, per aver adottato tutti i provvedimenti necessari alla temporanea sospensione dei lavori per l’installazione di un macro areogeneratore sul territorio di Bagnoli Del Trigno, a confine con il Comune di Pietracupa, ente capo fila del Parco delle Morge Cenozoiche.
Nei giorni scorsi abbiamo appreso con grande preoccupazione la notizia dell’apertura del cantiere per la realizzazione, da parte della Società Bagnoli Energie Srl, di turbine eoliche nel territorio della valle del Trigno, dove ben 10 Comuni, con la partnership dell’Università degli Studi del Molise e di numerose associazioni, si sono uniti per rilanciare, attraverso la realizzazione del Parco, lo sviluppo ambientale, turistico e occupazionale dell’area in questione. Così come ha giustamente affermato il Sindaco di Pietracupa Camillo Santilli “l’installazione di pale eoliche nell’area della Valle del Trigno costituirebbe un grave ostacolo alla realizzazione del nascente Parco delle Morge”, anche alla luce del sensibile aumento in queste settimane di turisti interessati a visitare le straordinarie bellezze ambientali, paesaggistiche, archeologiche e paleontologiche presenti sul territorio. Il Parco delle Morge è un’opportunità preziosa di sviluppo per quelle comunità lasciate finora ai margini e che non può andare sprecata a causa dell’ingerenza di impianti artificiali che vanno irrimediabilmente a deturpare il paesaggio e la natura stessa.
Roberto Colella
Davide Vitiello

Commenti Facebook