L’Unione Europea dice si all’Aia pubblica per l’Energonut di Pozzilli

1419

POZZILLI. L’Unione Europea, con la direttrice generale dell’ambiente Ion Codescu ha deciso rispondendo al quesito delle Mamme per la salute e l’ambiente di Venafro, che il procedimento per il rilascio dell’Aia riguardante il termovalorizzatore ex Energonut gestito dalla società Herambiente, deve essere pubblico. La denuncia fu presentata il 18 ottobre 2010 e oggi la Codescu ha fatto sapere alle Mamme che il caso è stato discusso in una riunione tenutasi il 23 maggio 2014 durante la quale le autorità italiane hanno comunicato che è in corso una ricognizione delle varie autorizzazioni di tutti gli impianti di coincenerimento presenti sul suolo nazionale. Inoltre è stato comunicato che il procedimento per dotare di Aia l’impianto di Pozzilli è stato avviato e sarà completato entro la metà del 2015.

Commenti Facebook