La gentilezza: un filo che unisce. L’istituto comprensivo di Difesa Grande presenta l’iniziativa

105

Ambiente, cultura e istruzione con un unico denominatore da portare avanti, la gentilezza. In occasione della Giornata Mondiale della Gentilezza l’Istituto Comprensivo di Difesa Grande ha presentato un progetto che vede protagonisti tutti gli studenti, una iniziativa che si concluderà nel prossimo mese di giugno con l’obiettivo di far acquisire la giusta consapevolezza sulle tematiche trattate.

Ad illustrare gli eventi in agenda il dirigente scolastico Luana Occhionero in compagnia degli assessori Michele Barile e Silvana Ciciola. Con loro anche la professoressa Carla Di Pardo artefice del progetto alla quale sono andati i ringraziamenti del dirigente scolastico e dei due rappresentanti dell’amministrazione comunale di Termoli. Una collaborazione importante quella tra le scuole e il Comune ha detto Luana Occhionero, un modo per creare un unico filo conduttore che alla fine riesce a dare sempre i risultati sperati. “La Giornata Mondiale della Gentilezza” si lega perfettamente con le tematiche ambientali e stimola i ragazzi in un momento particolare come quello che si sta vivendo.

“Tutto deve continuare – ha detto il dirigente scolastico Luana Occhionero – affinchè la gentilezza diventi uno stile di vita da acquisire a tutti i livelli e in questo caso essere anche rispettosi dell’ambiente e del prossimo”. Da parte del dirigente scolastico i ringraziamenti a Carla Di Pardo e a tutta la comunita’ scolastica che segue con passione e devozione ogni tipo di iniziativa al fine di favorire un giusto profilo didattico per gli studenti. A portare i saluti dell’amministrazione comunale l’assessore alle Politiche Sociali Silvana Ciciola, “Partecipiamo con entusiasmo a questo tipo di iniziative, i ragazzi devono capire che essere gentili è sempre un valore aggiunto, un gesto disinteressato che fa bene agli altri.

Giusto inoltre essere corretti e gentili nei confronti dell’ambiente, è l’atteggiamento più coerente che possono tenere le nuove generazioni”. Per l’assessore alla Cultura Michele Barile invece la gentilezza non deve essere un dovere ma bensì un motivo di grande orgoglio, “Questo evento – ha detto l’assessore Michele Barile – certifica l’attenzione per le tematiche in questione in un momento particolare ed è giusto condividere queste iniziative con il mondo della scuola”. La gentilezza, ha poi continuato Barile, va coltivata anche con piccoli gesti, “Dovete crescere con questi presupposti”.

Diverse le tematiche che saranno trattate nel corso del progetto. Il 20 novembre #Ioleggoperchè-Festa dell’albero. Il 5 aprile la Giornata Mondiale dell’Arte – Art World Day e infine dall’1 al 3 giugno incontri didattici e laboratori con associazioni ed esperti con attività di laboratorio e giardinaggio.

Commenti Facebook